menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Rapina al Coin: colluttazione con la vigilante, ma vien fermato da un finanziere e consegnato ai Carabinieri

Rocambolesco tentativo di furto, culminato in rapina vista la colluttazione tra malvivente e addetta alla sicurezza del negozio: a fermarlo un ufficiale della Gdf di passaggio e poi l'arresto (ai domiciliari) dei militari dell'Arma giunti sul posto

I Carabinieri della Stazione di Trieste-Guardiella, la sera dello scorso 11 ottobre, hanno arrestato un cittadino italiano 50enne, residente a Trieste, per il reato di rapina. L’uomo, verso le ore 20, all’interno del Coin di Corso Italia, dopo aver staccato le placche antitaccheggio, ha rubato alcuni capi di abbigliamento e prodotti di profumeria dagli scaffali del negozio.

L'uomo è riuscito a guadagnare l’uscita e si è dato alla fuga lungo Corso Italia, ma è stato notato dal personale di vigilanza alla struttura, raggiunto e bloccato: a questo punto è nata una breve colluttazione che ha persmesso al malvivente di divincolarsi ed a fuggire nuovamente.

Subito dopo, però, è stato definitivamente bloccato da un Ufficiale della Guardia di Finanza che ha assistito alla scena e che lo ha consegnato ai Carabinieri nel frattempo giunti sul posto. L’autore del reato, dopo le formalità di rito e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Tutta la refurtiva è stata recuperata e consegnata alla direzione del Coin.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento