Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Tenta di rapinare la massaggiatrice minacciandola con la scacciacani: 62enne arrestato

L'uomo, un padovano disoccupato, si era recato a casa della donna per una prestazione professionale. 

I Carabinieri della Stazione di Romans d’Isonzo e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Gradisca d’Isonzo, coordinati dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Gorizia Dott.ssa Ilaria Iozzi, il 9 agosto u.s. hanno tratto in arresto B.E., 62enne padovano, disoccupato, ritenuto responsabile dei reati di tentata rapina e violazione di domicilio ai danni di una cittadina cinese residente nella bassa isontina. 

Lo scorso 9 agosto, l’uomo si sarebbe recato presso l’abitazione di una massaggiatrice di nazionalità cinese e, prima ancora di aver ottenuto la prestazione professionale, avrebbe estratto una pistola scacciacani priva di tappo rosso, intimando alla malcapitata di farsi consegnare il denaro in suo possesso. Ne è nata quindi una colluttazione, nel corso della quale l’uomo si sarebbe anche ferito gli arti superiori infrangendo accidentalmente il vetro di una porta interna. La donna, una volta divincolatasi, è riuscita a scappare nel giardino dell’abitazione, dove ha anche recuperato una cesoia da potatura (successivamente sottoposta a sequestro dai militari operanti) nel caso fosse nuovamente costretta a difendersi dall’aggressore, e ad attirare l’attenzione degli abitanti delle case limitrofe, che hanno allertato le forze dell’ordine.

I Carabinieri, tempestivamente intervenuti, hanno tratto in arresto il 62enne, per il quale, già gravato da altri precedenti penali, si sono aperte le porte del carcere di Gorizia.  In data odierna l’arresto è stato convalidato dal G.I.P. del Tribunale di Gorizia nel corso dell’udienza di convalida ed è stata anche applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti dell’uomo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di rapinare la massaggiatrice minacciandola con la scacciacani: 62enne arrestato

TriestePrima è in caricamento