menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Rapinò una banca a Sesana per 280mila euro: arrestato latitante

Il 46enne era stato condannato alla pena definitiva 3 anni e 11 mesi per 'rapina e occultamento continuato in ambito della partecipazione ad una organizzazione criminale composta da più persone'

Arrestato dalla polizia di Bergamo un 46enne bergamasco, che assieme ad altri due complici della stessa provincia aveva rapinato un'agenzia della 'Banca Koper' di Sesana. Come riporta Adnkronos, i fatti risalgono al 2012 quando l'uomo si era fatto consegnare 280mila euro con la minaccia delle armi. I rapinatori erano infatti giunti sul posto della rapina a bordo di motociclette che erano state in seguito abbandonate. Quindi si erano dati alla fuga a bordo di un'auto rubata che era stata lasciata preventivamente parcheggiata nei pressi dell'agenzia. Con la stessa auto avevano fatto perdere le proprie tracce fino a raggiungere un'altra località, dove avevano effettuato il cambio con un mezzo simile, dotato di targhe alterate e lasciato a disposizione per la parte finale della fuga.

Rapina al Despar di via Carpineto: arrestato 25enne

I fatti

Le successive indagini avevano portato all'individuazione dei componenti del gruppo - attivi fin dal giugno 2012 - e alla successiva sentenza definitiva decretata dalla Corte Distrettuale di Capodistria nel 2018. Il 46enne bergamasco era stato condannato alla pena definitiva 3 anni e 11 mesi per i due capi di imputazione di cui agli articoli 206, 217 e 54 del Codice Penale Sloveno concernenti la 'rapina e occultamento continuato in ambito della partecipazione ad una organizzazione criminale composta da più persone'.

La pena non era mai scontata in quanto l'uomo era rientrato in Italia, a differenza dei complici, che erano stati arrestati dalle autorità slovene. Il Nucleo Investigativo di Bergamo, verificata la presenza sul territorio del ricercato, e dopo aver ottemperato le pratiche legate all'internazionalizzazione del provvedimento, lo ha arrestato ai fini estradizionali mettendolo a disposizione delle Autorità italiane e slovene.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Cucina di mare: la ricetta delle canocie in busara

Cura della persona

Scrub fai da te: la ricetta super naturale per labbra perfette

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: Fvg a rischio zona rossa, preoccupano i contagi a Udine

  • Cronaca

    Usa un terreno a Campanelle come "discarica abusiva": 600 euro di multa

  • Cronaca

    Autovelox: le postazioni dall'8 al 14 marzo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento