menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapporto povertà, in Fvg sono 8000 le persone che hanno chiesto aiuto alla Caritas

La Caritas ha diffuso i dati per quanto riguarda il 201 ed il quadro che emerge è impietoso. Difficoltà a far studiare i propri figli, rinuncia alle cure, criticità a pagare bollette, mutuo o affitto

Ottomila corregionali si sono rivolti alla rete dei Centri di ascolto della Caritas Diocesana in Friuli Venezia Giulia nel 2019. Il Rapporto Povertà 2020 dal titolo "Non di solo pane" è stato presentato ieri 3 luglio dalla storica realtà di assistenza ai più deboli. Stando a quanto pubblicato nella ricerca, sono sia uomini che donne ad aver chiesto un aiuto ad uno dei quattro centri diocesani dislocati sul territorio regionale. 

I dati

Sul fronte dei numeri diffusi dalla Caritas, il 60 per cento delle richieste proviente da cittadini di origine straniera. Quasi il 70 per cento ha tra i 31 e i 60 anni e di questi, circa il 63 per cento dichiara di non riuscire a pagare le utenze. Difficoltà anche per un quaranta per cento che afferma di non riuscire a fare la spesa, pagare l'affitto o il mutuo. Criticità si registrano anche nel mondo dell'istruzione. Il 27 per cento delle persone coinvolte non è in grado di sostenere le spese per garantire un'educazione scolastica ai propri figli e, infine, il 25 per cento delle famiglie è stato costretto a rinunciare alle cure. Un quadro impietoso. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Come preparare il lievito madre in casa

Cura della persona

Maskne: cause e rimedi per combattere la nuova acne da mascherina

social

Cucina triestina: la ricetta del baccalà mantecato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento