menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Polidori: "I migranti sono falsi richiedenti asilo che spacciano"

Il vicesindaco di Trieste "contesta" l'annuale Rapporto Censis che "incorona" la città come "capitale dell'integrazione". "Non lasciamoci ingannare da chiavi di lettura fantasiose: la vera integrazione con le comunità serba o greca"

Il vicesindaco di Trieste Paolo Polidori "contesta" l'annuale Rapporto Censis che "incorona" la nostra città come "capitale dell'integrazione". Polidori lo fa attraverso il suo profilo facebook e scrive: "Non lasciamoci ingannare da chiavi di lettura fantasiose: la nostra città ha una vera integrazione con comunità di stranieri, quali quella serba o greca, che si sono perfettamente integrate da noi".

Serbi e greci rispettano le nostre leggi

Il riferimento va nella direzione dei migranti e del fenomeno che ormai sta interessando l'Europa da molti anni, con l'arrivo ogni anno di migliaia di persone provenienti da territori come l'Afghanistan, il Pakistan, la Siria, l'Iran e molti altri. Secondo il vicesindaco i serbi e i greci sono "gente che lavora, che condivide e rispetta le nostre leggi e la nostra cultura". 

Polidori "attacca" poi il fenomeno dell'immigrazione. "Ben altro - si legge nel post - il discorso sui flussi di migranti che imperversano sul nostro territorio, su falsi richiedenti asilo che spacciano, molestano e bivaccano. Dubito che questa sia l’integrazione con Trieste". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Appartamento piccolo? I segreti per farlo sembrare più grande

Alimentazione

Utensili e stampi da forno in silicone: rischi per la salute

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento