“Più rastrelliere per le biciclette in città”, la mozione passa in Consiglio

La mozione vuole anche incoraggiare i privati a investire per costruire gli stalli "soprattutto nei pressi di scuole, ricreatori e impianti sportivi, per incoraggiare nei giovani il senso della mobilità sostenibile"

Passa in Consiglio comunale la mozione del gruppo dem volta a incrementare le rastrelliere per le biciclette, soprattutto nei pressi di scuole, ricreatori e impianti sportivi, per incoraggiare nei giovani "il senso della mobilità sostenibile". In particolare la mozione chiede di "verificare, almeno per zone non sottoposte a vincoli per la soprintendenza, la possibilità di collocare modelli di rastrelliere più economici di quelli attualmente previsti, in modo da incentivare anche soggetti privati che volessero farsi carico di una loro collocazione".  

"Ormai non ci credevo più - dichiara Giovanni Barbo (Pd) - è stata approvata questa mozione 794 giorni dopo che l'ho presentata". "In particolare - sottolinea Barbo -, si chiede di renderne più facile l'acquisto anche da parte di soggetti privati che vogliano contribuire (ne esistono!) e di prevederne l'installazione in concomitanza con la ristrutturazione o costruzione di edifici che ospitano scuole, ricreatori e impianti sportivi. Oltre due anni dopo, si tratta di una richiesta ancora attuale, anche di più visti i mesi che abbiamo trascorso e quelli che ci attendono. Ringrazio Raffaele Spena per la segnalazione di partenza e il contributo di idee."

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trieste usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Covid, morire a 45 anni: il pizzaiolo Abbas lascia cinque figli e la moglie

  • Dinner cancelling: come funziona la dieta seguita da Fiorello per dimagrire

  • Trovata morta in mare a Grignano: aveva 62 anni

  • Caffè, asporto e consumo su suolo pubblico: i chiarimenti sull'ordinanza

  • Il Wi-Fi in casa è pericoloso per la salute: l'Iss fa chiarezza

Torna su
TriestePrima è in caricamento