"I muri della Risiera? Una messinscena contro il fascismo" la recensione su Tripadvisor

Una recensione del 2014 del museo civico della Risiera di San Sabba è stata riscoperta e postata su Facebook in questi giorni, sollevando indignazione negli utenti. Tripadvisor non rimuove il commento ma riporta la consueta didascalia: "Questa è l'opinione privata di un utente, non del sito"

La Risiera di San Sabba non piace affatto a un visitatore, che accusa il museo di 'revisionismo storico' e di inculcare nei ragazzi "idee non veritiere ai danni del fascismo". Una recensione su Tripadvisor risalente al 2014 ma che in questi giorni è stata condivisa su Facebook e sta facendo il giro del web raccogliendo non pochi commenti indignati. Molti di questi non si capacitano del fatto che Tripadvisor non abbia rimosso la recensione, al di sotto della quale campeggia comunque la didascalia riservata a tutti i commenti: "Questa recensione rappresenta l'opinione personale di un viaggiatore di TripAdvisor e non di TripAdvisor LLC". Riportiamo di seguito, e integralmente, l'"opinione" in questione.

Appena arrivato l'accoglienza riservataci é stata in guida che pareva più Bertinotti che uno storico. Appena entrati dai cancelli la prima cosa che ci é stata detta era che i muri laterali altissimi erano stati eretti ben dopo la guerra. Qui non ho potuto fare a meno di chiedere il motivo e la risposta é stata: "volevamo ricreare il senso di oppressione di quelle mura" non ho potuto fare a meno di far notare quale scorrettezza sia stata compiuta, dato che le mura non c'erano e non avrebbero potuto dare senso di oppressione. Tralasciando per non incorrere in spiacevoli litigate abbiamo proseguito la visita; sempre presentata in maniera più che di parte. Una volta visto il fantomatico camino del forno crematorio mi é sorta in mente una lettura fatta un paio d'anni prima e che poi ho ripreso al ritorno dalla visita: Il processo per falso storico firmato direttamente dal Pubblico Ministero di Trieste dr. Alessandro Brenci.
È una cosa vergognosa che vengano messe in scena queste cose perché non fanno altro che far ribaltare gli scomodi Italiani uccisi nel Litoriale Italiano occupato dai Partigiani di Tito. È orribile e scorretto il fatto che centinaia di scuole assistano ad una buffonata che pare voler inculcare nella testa dei poveri ragazzi idee non veritiere; forse tali strumenti erano utilizzabili in periodo di Guerra ed anche di questo solo il Regime Fascista Italiano ha pagato e sta continuando a pagare.

Risiera, targa commemorativa per i Testimoni di Geova perseguitati dal nazifascismo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade in acqua con la gamba fratturata: salvato "per miracolo" in porto

  • Auto con 5 persone si cappotta a Santa Croce: tre minori al Burlo

  • Piacenza-Triestina 1 a 2 | Le pagelle: bum bum Maracchi, l'Unione espugna Piacenza

  • Auto divorata dalle fiamme in garage a Valmaura, una testimone: "Ci dormiva gente, lì sotto c'è anarchia"

  • Inseguiti a Rabuiese, gettano dal finestrino la marijuana: in manette tre giovani

  • Camioncino Acegas si schianta contro un muro in via Sottomonte

Torna su
TriestePrima è in caricamento