rotate-mobile
Cronaca

Reddito di cittadinanza, Camber (FI): "Patronati sotto pressione"

“Chi lavora nei patronati, oltre ad un minimo di notizie indispensabili sulla nuova misura di contrasto alla povertà, chiede soprattutto, prima del 6 marzo, corsi di formazione per affrontare al meglio il nuovo carico di lavoro"

“I CAF (Centri di Assistenza Fiscale) sono sempre più sotto pressione per l’imminente avvio del reddito di cittadinanza: di continuo, gli operatori devono rispondere al telefono per informare che la relativa modulistica sarà disponibile, auspicabilmente, dal 6 marzo. Questa data è l’unica informazione operativa finora disponibile” sottolinea il Consigliere regionale Piero Camber intervenendo in seguito alle numerose segnalazioni ricevute.

Corsi di formazione

“Chi lavora nei patronati – riferisce il consigliere forzista -, oltre ad un minimo di notizie indispensabili sulla nuova misura di contrasto alla povertà, chiede soprattutto, prima del 6 marzo, corsi di formazione per affrontare al meglio il nuovo carico di lavoro“.

Incertezze

“Vista l’attuale incertezza sul reddito di cittadinanza, - conclude Camber - la Regione vigilerà con attenzione sull’operatività di CAF e Centri per l’impiego.” Promemoria per i potenziali richiedenti: gli importi di qualsiasi forma di sostegno al reddito statale o regionale, che i cittadini hanno ricevuto, andranno successivamente sottratti d’ufficio al valore dell’ISEE.

Camber sul Reddito di Cittadinanza: "Assumiamo i tutor nei centri per l'impiego"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reddito di cittadinanza, Camber (FI): "Patronati sotto pressione"

TriestePrima è in caricamento