Cronaca

Reddito di cittadinanza, Camber (FI): "Patronati sotto pressione"

“Chi lavora nei patronati, oltre ad un minimo di notizie indispensabili sulla nuova misura di contrasto alla povertà, chiede soprattutto, prima del 6 marzo, corsi di formazione per affrontare al meglio il nuovo carico di lavoro"

Piero Camber (Foto di repertorio)

“I CAF (Centri di Assistenza Fiscale) sono sempre più sotto pressione per l’imminente avvio del reddito di cittadinanza: di continuo, gli operatori devono rispondere al telefono per informare che la relativa modulistica sarà disponibile, auspicabilmente, dal 6 marzo. Questa data è l’unica informazione operativa finora disponibile” sottolinea il Consigliere regionale Piero Camber intervenendo in seguito alle numerose segnalazioni ricevute.

Corsi di formazione

“Chi lavora nei patronati – riferisce il consigliere forzista -, oltre ad un minimo di notizie indispensabili sulla nuova misura di contrasto alla povertà, chiede soprattutto, prima del 6 marzo, corsi di formazione per affrontare al meglio il nuovo carico di lavoro“.

Incertezze

“Vista l’attuale incertezza sul reddito di cittadinanza, - conclude Camber - la Regione vigilerà con attenzione sull’operatività di CAF e Centri per l’impiego.” Promemoria per i potenziali richiedenti: gli importi di qualsiasi forma di sostegno al reddito statale o regionale, che i cittadini hanno ricevuto, andranno successivamente sottratti d’ufficio al valore dell’ISEE.

Camber sul Reddito di Cittadinanza: "Assumiamo i tutor nei centri per l'impiego"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reddito di cittadinanza, Camber (FI): "Patronati sotto pressione"

TriestePrima è in caricamento