menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fedriga conferma il blocco totale, ecco il testo della nuova ordinanza

Il governatore del Friuli Venezia Giulia ha firmato oggi pomeriggio una seconda ordinanza che conferma le misure di contenimento e gestione dell'emergenza inserite nel testo firmato due giorni fa

Il governatore del Friuli Venezia Giulia ha firmato oggi pomeriggio una seconda ordinanza che conferma le misure di contenimento e gestione dell'emergenza inserite nel testo firmato due giorni fa. La Regione fa quindi valere la sua linea e modifica leggermente il testo dell'ordinanza del 19 marzo. Nell'ultimo testo infatti viene chiarito come il divieto di svolgere attività motorie o sportive e passeggiate valga anche in forma individuale, quindi per le singole persone. Confermata infine anche la chiusura dei supermercati nelle giornate domenicali dove, scrive la Regione, si erano registrate "concentrazioni di persone" non strettamente giustificate "dall'esigenza di procacciamento di beni alimentari". 

Il testo della nuova ordinanza

1) In attuazione del divieto di spostamento dal proprio domicilio, dalla propria residenza o dalla propria dimora, ad eccezione delle specifiche necessità normativamente individuate, è fatto divieto di svolgere, all’aperto in luoghi pubblici, attività motorie o sportive e passeggiate, anche in forma individuale. 

2) A chiunque presente sul territorio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia è fatto obbligo di limitare i propri spostamenti esclusivamente per motivi di lavoro, di salute o di necessità, ivi compreso l’approvvigionamento alimentare, definiti dalla citata normativa nazionale e di autocertificare tali necessità nelle forme dalla stessa prescritte per l’eventuale verifica da parte delle competenti Autorità. 

3) A chiunque presente sul territorio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, nell’accedere agli esercizi aperti al pubblico per approvvigionarsi del necessario, è fatto obbligo di limitare l’accesso all’interno dei locali ad un solo componente del nucleo familiare, salvo comprovati motivi di assistenza ad altre persone.

4) La chiusura, nella giornata di domenica, di tutte le attività commerciali di qualsiasi natura, fatte salve le farmacie, le parafarmacie, le edicole e gli esercizi nelle aree di servizio situati lungo la rete autostradale ed a servizio di porti ed interporti.

5) Restano possibili tutti i servizi di consegna a domicilio, domenica compresa.

6) Le presenti disposizioni sono adottate per ragioni di esigenze di sanità pubblica e di igiene, con conseguente applicazione di tutte le norme, anche penali, poste a presidio delle predette esigenze. 

7) L’Ordinanza n. 3 del 19 marzo 2020 cessa i suoi effetti a far data dall’entrata in vigore della presente ordinanza. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il deserto del Sahara ricoperto di neve: le foto sono virali

social

Cucina triestina: la ricetta dei capuzi garbi in tecia

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento