Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

"Piano caldo": la Regione avvia il monitoraggio di 1200 persone "fragili"

L'assessore regionale alla Salute, Maria Sandra Telesca, ha ricordato che il telecontrollo, gestito da Televita, consiste in un'attività di monitoraggio con chiamate telefoniche e informative di eventuali imminenti ondate di calore e sarà verificato il loro stato di salute

Anche quest'anno la Regione assicurerà tra il 15 giugno e il 15 settembre un servizio gratuito di controllo telefonico rivolto alle fasce di popolazione "fragili" per ridurre e prevenire gravi danni alla salute conseguenti a forti innalzamenti della temperatura. Lo ha reso noto l'assessore alla Salute, Maria Sandra Telesca, ricordando che il telecontrollo, gestito da Televita, consiste in un'attività di monitoraggio con chiamate telefoniche a circa 1.200 persone più fragili: verranno informate di eventuali imminenti ondate di calore e sarà verificato il loro stato di salute.

I nominativi sono indicati dai Distretti sanitari in collaborazione con i medici di famiglia e i servizi sociali comunali. Per essere inclusi nel monitoraggio, segnalare un parente o una persona fragile, in particolare anziani che vivono da soli, si può telefonare al call center salute sociale 0434 223522, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18, nonché dalle 9 alle 14 il sabato, la domenica e le giornate festive. Allo stesso numero telefonico sarà possibile ottenere informazioni sui servizi disponibili e indicazioni su come affrontare nel miglior modo possibile le temperature elevate.

Negli anni il monitoraggio telefonico è stato reso sempre più efficace e attento alle esigenze dei cittadini. In collaborazione con i previsori meteo dell'Osmer Arpa, sono infatti stati individuati degli indici, validati a livello internazionale, che in base al valore della temperatura, dell'umidità e della percezione individuale del caldo, vengono utilizzati nell'attivazione del sistema di allerta. In questo contesto il Friuli Venezia Giulia è stato suddiviso, in base alle caratteristiche ambientali e alle temperature rilevate negli anni passati, in 5 diverse zone meteoclimatiche: Trieste città; la costa; la pianura; la collina; Tolmezzo e zone non interessate da temperature elevate.

Il telecontrollo verrà dunque attivato ovunque si attenda il superamento dell'indice stabilito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Piano caldo": la Regione avvia il monitoraggio di 1200 persone "fragili"

TriestePrima è in caricamento