menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto Montenero

foto Montenero

Stop alla convenzione con l'Enpa, Russo promette battaglia in Consiglio regionale

L'esponente del Partito democratico ha annunciato "un'interrogazione alla Giunta Fedriga. Ci vuole un po' di coerenza: si parla tanto di tutela e protezione degli animali e poi si lascia allo sbando un servizio fondamentale"

"Il primo soccorso nei confronti di animali selvatici infortunati o abbandonati è da sempre una delle attività più meritorie dell'Enpa: si tratta di un gesto di grande sensibilità e attenzione reso possibile grazie all'encomiabile lavoro di un gruppo di volontari. Non rinnovare la convenzione tra l'Enpa e la Regione FVG è un atto di profonda tristezza oltre che illogico come dimostra la vicenda del capriolo ferito qualche giorno fa". A dirlo è il consigliere Francesco Russo intervenendo in merito alla denuncia di una lettrice pubblicata da Trieste Prima ieri 5 gennaio sull'impossibilità da parte dell'Enpa di soccorrere e di recuperare la fauna selvatica coinvolta in incidenti. 

"Mi hanno detto di lasciarlo morire", la segnalazione shock di una lettrice

Russo, che ha annunciato "un'interrogazione alla Giunta Fedriga per chiarire le intenzioni dell'amministrazione regionale su un possibile rinnovo della convenzione tra l'Ente nazionale protezione animali e la Regione FVG", ha chiesto "un po' di coerenza: si parla tanto di tutela e protezione degli animali e poi si lascia allo sbando un servizio fondamentale come l'assistenza del primo soccorso". 

L'amministrazione regionale ha sostenuto per molto tempo l'Enpa "anche stanziando i fondi necessari per l'ampliamento della struttura di via Marchesetti", come ricordato da Russo nella sua dichiarazione. Il vicepresidente del Consiglio regionale ha quindi chiesto alla Regione stessa "un segnale di rinnovata umanità nei confronti di tutti gli animali feriti o in pericolo di vita, oltre che di cura dell'ambiente, semplicemente con il rinnovo di una convenzione che finora ha garantito un servizio che ha salvato molte vite. A tutto questo non è possibile, né umano voltare le spalle".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento