Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

Regione, presentato il progetto "go&learn".Panariti «Si propone di promuovere la crescita di studenti e lavoratori»

19.09 - L'assessore regionale al lavoro: «Uno degli elementi cardine della nuova politica comunitaria è infatti la mobilità del lavoro e della formazione»

I giovani potranno completare la loro  formazione professionale visitando le aziende che hanno aderito,  su richiesta della Regione, al progetto comunitario 'go&learn' finanziato nell'ambito del programma LLP 2011 - MULTILATERAL  NETWORK LEONARDO. L'iniziativa si propone di promuovere la  crescita professionale di studenti e lavoratori anche attraverso  la mobilità transnazionale.

La Regione, insieme ai partner del territorio, ha provveduto a  realizzare il catalogo delle quarantotto aziende aderenti  all'iniziativa, catalogo disponibile in forma cartacea, e on line  sul sito  www.goandlearn.org  .

Il catalogo, strumento indispensabile per programmare l'accesso a  questa concreta modalità formativa, è stato presentato oggi a  Udine dall'assessore regionale al Lavoro, Formazione, Istruzione,  Loredana Panariti, e verrà proposto al pubblico assieme alle  aziende partecipanti, e ai partner del progetto, mercoledì 5  novembre a Udine, nell'Auditorium del palazzo  dell'Amministrazione.

« go&learn - ha detto l'assessore Panariti - si propone di promuovere la crescita di studenti e lavoratori, e si articola in
visite e seminari nelle imprese del territorio, ma propone pure le aziende del network internazionale » .

« Uno degli elementi cardine della nuova politica comunitaria - ha precisato Panariti - è infatti la mobilità del lavoro e della formazione » .

Partner del progetto sono soggetti istituzionali formativi del  Belgio, della Germania, dell'Ungheria, della Slovacchia e della  Polonia: paesi nei quali anche i giovani del Friuli Venezia  Giulia potranno programmare la loro formazione in azienda.

« Tale progetto, ha puntualizzato l'assessore -  valorizza le potenzialità formative che sono insite nelle aziende, e concorre  a ricreare un clima di fiducia nel futuro anche nel tessuto  economico e sociale, ponendo in relazione il mondo della formazione con quello produttivo, e con l'intera comunità » .

« Non solo - ha aggiunto Panariti - ma la possibilità di entrare all'interno delle aziende e di comprenderne il ciclo produttivo  aiuta ad approfondire le proprie conoscenze lavorative, e  consente di rimotivare al lavoro anche coloro che hanno smesso di cercare delle opportunità » .

A 'go&learn' si collega go&learnnet, che prevede pure la  formazione dei mediatori dell'apprendimento, ovvero degli  insegnanti e dei docenti.

Svolge dunque un ruolo importante nell'aggiornamento e  nell'adeguamento del sistema formativo, rispetto alle mutate  condizioni della società e del mercato del lavoro. Anche in  chiave internazionale.

Il progetto è inserito in 'Garanzia giovani', il programma  comunitario al quale, nel Friuli Venezia Giulia, si sono  iscritti, dall'anno scorso a oggi, 13.237 giovani Dei quali: 8.663 sono stati convocati, 4.681 hanno affrontato il  colloquio di ammissione al percorso formativo, e 1.253 hanno già i niziato l'attività di formazione Mentre sono in preparazione percorsi formativi per altri 1.389  giovani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, presentato il progetto "go&learn".Panariti «Si propone di promuovere la crescita di studenti e lavoratori»

TriestePrima è in caricamento