menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regolamento scuole, Dipiazza: "Tetto 30% stranieri è per inclusione e redistribuzione"

"In alcune scuole 44% di bambini stranieri ed in altre poco più dell’1%, una distribuzione equa e senza escludere nessuno è a vantaggio di tutti. Calcolate anche le distanze tra una scuola e l'altra"

"Ieri ci sono state delle manifestazioni per garantire la libertà di stampa che condivido, però bisogna garantire anche la correttezza dell'informazione, che in alcuni casi è stata strumentalizzata e politicizzata, mi riferisco al famoso tetto del 30% di bambini stranieri nelle scuole" così esordisce il sindaco Roberto Dipiazza in un post su Facebook, e procede a spiegare alcune specifiche del provvedimento: "Sui bambini non si fa politica e le misure che abbiamo adottato, oltre ad essere previste dalla legge nazionale, non escludono alcun bambino e vogliono dare solo un maggior servizio garantendo l’inclusione, l’integrazione senza ghettizzare nessuno. In alcune scuole abbiamo il 44% di presenza di bambini stranieri ed in altre poco più dell’1%, solo attraverso una distribuzione equa e senza escludere nessuno possiamo garantire l’inclusione a vantaggio di tutti".

"Io voglio includere questi ragazzi all'interno della mia città - conclude Dipiazza -, quindi voglio trasferirli dove hanno la possibilità di essere seguiti meglio, non per ghettizzarli ma per inserirli. Ho pensato anche alla distanza e ho fatto preparare uno schema con le distanze tra le varie scuole per non creare disagi. Questo significa migliorare il servizio" 

Qui il video

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Nasa: arriva la prima foto panoramica di Marte

social

'Enoteche d'Italia': la guida del Gambero Rosso premia anche Trieste

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento