rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
La smentita

Caso Resinovich: la procura smentisce l’impronta sui sacchi neri

La notizia era stata data da Chi l’ha visto ed è stata smentita dalla procura di Trieste

La notizia diramata da Chi l'ha visto viene smentita dalla Procura di Trieste: non sarebbe stata quindi trovata nessuna impronta sui sacchi neri intorno al corpo di Liliana Resinovich. Lo riporta Telequattro in un servizio.

Riguardo all'intenzione di Liliana di comprare la casa Di via dei Giaggioli 4 in cui vivevano i suoi genitori (notizia riferita dalla stampa locale), il servizio precisa che la donna non aveva mai fatto richiesta ufficiale all'Ater, come confermato dallo stesso ente. La casa è di proprietà del Comune e gestita da Ater, Liliana vi aveva vissuto con il marito fino al 2013. Da quella volta la casa non è stata più riassegnata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Resinovich: la procura smentisce l’impronta sui sacchi neri

TriestePrima è in caricamento