Restituzione Narodni Dom: in piazza Dalmazia la manifestazione del dissenso

Un centinaio di persone si sono radunate oggi in piazza Dalmazia: "nessuna riabilitazione per i terroristi della Tigr!"

Un centinaio di persone si sono radunate oggi, 10 luglio, in piazza Dalmazia di fronte alla scuola per traduttori e interpreti, ex Narodni Dom, che lunedì 13, nel giorno del centesimo anniversario del rogo di matrice fascista, verrà restituito alla comunità slovena alla presenza dei presidenti Sergio Mattarella e Boris Pahor. Presenti alla manifestazione i Dalmati, l'associazione Rustia Traine con de'Vidovich, il presidente della Lega Nazionale, l'avvocato Paolo Sardos Albertini, storici ultras dell'Unione Sportiva Triestina, Casapound Italia, Forza Nuova e Veneto Fronte Skinhead. Presenti anche, ma senza alcuna bandiera, l'Assessore regionale all'Ambiente Fabio Scoccimarro e il consigliere regionale Giacomelli.

Oltre ai discorsi di rivendicazione sulla vicenda dell'Hotel Balkan, i manifestanti hanno chiarito la loro posizione attraverso alcuni interventi ufficiali e uno striscione che condanna l'associazione terroristica, Tigr, acronimo di Trst-Istra-Gorica-Reka (Trieste-Istria-Gorizia-Fiume). In seguito, sventolando bandiere italiane, si sono spostati sotto la sede della scuola per traduttori e interpreti, dove, al grido di "patrioti attenti", hanno osservato un minuto di silenzio. La manifestazione si è poi conclusa con l'inno di Mameli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fotografa i bambini e poi scappa su un’auto blu: la segnalazione parte dal Carso

  • Rifiuta le sue avances e lui le sputa addosso: sconcerto in piazza Libertà

  • Blitz di CasaPound in Consiglio sull'immigrazione, consigliere leghista: "Ai migranti sparerei"

  • Covid-19: quattro nuovi casi in Fvg, salgono i ricoverati in terapia intensiva

  • Un contagio a Trieste, sei in Fvg di cui cinque d'importazione

  • L'inferno di Beirut, parlano i libanesi di Trieste: "Una tragedia, il primo pensiero per parenti e amici"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento