Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Strada Vecchia dell'Istria

Vaccini, Riccardi: “Necessario immunizzare altre 100mila persone”

Il vicegovernatore: "Per raggiungere una buona immunità abbiamo bisogno dell'adesione di 900mila persone, per il momento abbiamo appena superato le 800mila"

"Per i vaccini abbiamo raggiunto le 800mila adesioni in Fvg ma per raggiungere una buona immunità abbiamo bisogno di altre 100mila. Ci sono persone che per motivi di salute non possono farsi vaccinare, altre che non vogliono. mi rivolgo agli indecisi perché parlino con i loro medici di riferimento per sciogliere i loro dubbi”. Lo ha dichiarato il vicepresidente del Fvg con delega alla Salute Riccardo Riccardi a margine di una conferenza stampa.

“In questa regione scontiamo da sempre una diffidenza strutturale verso i vaccini - ha poi spiegato il vicegovernatore -: nel 2019 il personale del sistema sanitario ha aderito con una quota del 20%. A questo si aggiunge una rete di contrapposizioni tra esperti, sui social e i media abbiamo ascoltato tutto il contrario di tutto, e questo ha contribuito a creare diffidenza. I dati, invece, ci danno ragione, perchè in terapia intensiva abbiamo lo 0,001 percento rispetto alle persone che si sono vaccinate con doppia dose dopo 14 giorni".

Determinante quindi, ribadisce Riccardi, il ruolo della campagna vaccinale nell’affrontare quella che si prefigura come una quarta ondata: “nella giornata di ieri ci sono stati oltre 200 contagiati, circa quattro volte i contagi dell’anno scorso, e sono soprattutto giovani. Per fortuna non abbiamo avuto un corrispondente aumento della pressione ospedaliera, ma è evidente che crescerà in modo inversamente proporzionale all’andamento della campagna vaccinale, i cui numeri, a Trieste, sono ancora piuttosto bassi”.

Dello stesso avviso è il primario di pneumologia Marco Confalonieri: “Il vaccino è una risposta straordinaria al problema, sia per i tempi con cui è stato realizzato sia per l’efficacia: teniamo conto che i malati ospedalizzati, al momento, sono praticamente tutti non vaccinati, soprattutto dai 50 ai 70 anni, difficilmente oltre questa fascia. In più abbiamo qualche giovane, che prima non c’era. Ci aspettiamo una recrudescenza della malattia a partire dall’autunno”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, Riccardi: “Necessario immunizzare altre 100mila persone”

TriestePrima è in caricamento