Ricercato per spaccio viene "beccato" al confine: 47enne in carcere

L'uomo aveva tentato di evitare i controlli fornendo false generalità. Dovrà scontare due anni e ventotto giorni.

Foto Aiello

E' stato arrestato ieri sera, al rientro in Italia, A.E.H.,cittadino marocchino di 47 anni, ricercato da febbraio per traffico di stupefacenti. Dovrà scontare due anni e ventotto giorni.

L'arresto

L’uomo, condannato dalla Corte d’Appello dell’Aquila per reati legati al traffico di stupefacenti, è stato rintracciato poco dopo aver varcato il confine di Stato unitamente ad altri quattro cittadini nordafricani, del personale del Settore di Polizia di Frontiera di Gorizia, in collaborazione con personale dell’Esercito Italiano del Raggruppamento Veneto Friuli Venezia Giulia nell’ambito del rafforzamento dei controlli predisposti dall’operazione “Strade Sicure”. Lo straniero ora si trova nel carcere di via Barzellini a Gorizia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Il cittadino marocchino aveva tentato di evitare i controlli fornendo false generalità ma, al termine delle procedure di identificazione attraverso la comparazione delle impronte digitali all’interno della banca dati, è emerso il provvedimento restrittivo a suo carico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione da domenica in Friuli Venezia Giulia

  • Fvg in zona gialla fino a venerdì poi la stretta: possibili nuovi parametri, rischio rosso

  • Calci e pugni in faccia a una 13enne, la madre: "Sta malissimo"

  • Cadono in moto in galleria San Vito: grave il passeggero

  • Il Gambero Rosso premia le migliori pasticcerie d'Italia, quattro sono a Trieste

  • Possibile stato d'emergenza fino ad aprile, e intanto il Fvg rischia la zona rossa

Torna su
TriestePrima è in caricamento