Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

I carabinieri lo riconoscono dal tatuaggio, ricercato da nove anni in manette

I militari della stazione di Basovizza hanno fermato un 40enne di nazionalità rumena per un controllo al valico di Fernetti. L'uomo si trova in carcere

I Carabinieri della Stazione di Basovizza, nel corso di un servizio di retrovalico svolto nei pressi di Fernetti, hanno arrestato un 40enne rumeno destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Ravenna. È uno degli autori di una rapina in abitazione commessa nel 2012 ai danni di un’anziana residente al Lido delle Nazioni (FE).

Assieme ad un complice aveva sorpreso una pensionata sul terrazzo di casa, l’aveva immobilizzata e poi spintonata all’interno. Con la forza, i due si erano fatti consegnare denaro, gioielli e telefono cellulare. Le indagini dei Carabinieri della Compagnia di Comacchio (FE) avevano rapidamente portato alla sua identificazione, anche grazie ad un vistoso tatuaggio sul collo.  Lo stesso tatuaggio che ha attirato l’attenzione della pattuglia dei Carabinieri di Basovizza, che lo hanno fermato e controllato, scoprendo che il suo stato di ricercato dal 2012.

Il tatuatore – nel frattempo la sua passione era diventata la sua professione – deve scontare una pena di 4 anni e 11 mesi di carcere. L’uomo è stato dichiarato in arresto e condotto al carcere del Coroneo, ove sconterà la sua pena. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I carabinieri lo riconoscono dal tatuaggio, ricercato da nove anni in manette

TriestePrima è in caricamento