menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ricevuta in Municipio la Delegazione della Repubblica Armena

Una delegazione della Repubblica di Armenia, guidata dal Ministro della Diaspora, signora Hranush Hakobyan, è stata ricevuta oggi in visita di cortesia in Municipio, nel quadro di una serie di manifestazioni denominate “Giornata dell’Armenia”, in...

Una delegazione della Repubblica di Armenia, guidata dal Ministro della Diaspora, signora Hranush Hakobyan, è stata ricevuta oggi in visita di cortesia in Municipio, nel quadro di una serie di manifestazioni denominate "Giornata dell'Armenia", in corso di svolgimento nella nostra città anche in occasione del 20° anniversario dell'indipendenza armena.

La delegazione, di cui facevano parte l'Ambasciatore a Roma Rouben Karapetian e il Console onorario a Milano Pietro Kuciukian, e che era accompagnata dall'Ambasciatore d'Italia a Yerevan Bruno Scapini e dal Segretario Generale dell'Unione Europea degli Esuli e degli Espulsi Massimiliano Lacota, è stata accolta nel Salotto Azzurro dal Vicesindaco Fabiana Martini in rappresentanza del Sindaco Cosolini fuori sede per improrogabili impegni istituzionali.

Nel corso dell'incontro - che seguiva a quelli precedenti con il Presidente della Regione Tondo e con il Prefetto Giacchetti - sono stati ricordati gli antichi legami fra Trieste e l'Armenia. Il Ministro signora Hakobyan ha sottolineato come quelle di questi giorni siano le prime visite ufficiali a Trieste di una rappresentanza del Governo Armeno dopo l'indipendenza del Paese, rimarcando quindi l'importanza della variegata serie di iniziative organizzate tra oggi e domani in città, sia per l'aspetto economico che per quello storico e artistico (oggi il "Business Forum" alla Camera di Commercio, stasera un concerto pianistico al "Tartini", domani (sabato) un Convegno storico di alto livello scientifico sul genocidio degli armeni).

Il Vicesindaco Fabiana Martini ha ribadito dal canto suo l'importanza della "ripresa di legami che hanno basi antiche e che se adeguatamente ripresi possono fortemente aiutare non solo gli scambi bilaterali in tutti i settori ma anche la più ampia costruzione di quella comune "casa europea" che a tutti noi sta a cuore". Ringraziando poi Massimiliano Lacota, che nella sua veste di Segretario Generale dell'Unione Europea degli Esuli e degli Espulsi (UESE) ha fortemente contribuito a realizzare questi contatti, la Martini ha anche ricordato come questa prima "Giornata dell'Armenia" a Trieste costituisca un'occasione importante per meglio conoscere la particolare storia di questo Paese, "una storia - ha detto - fatta di sofferenze che in parte ci accomunano".

E' stato infine l'Ambasciatore a Yerevan Bruno Scapini a "spezzare una lancia", in termini di grande convinzione, a favore di una decisa ripresa di rapporti fra l'Italia e l'Armenia, indicando proprio Trieste "per la sua particolare storia e posizione, come luogo ideale da cui avviare una nuova stagione di scambi economici e culturali."

Non è mancato, a conclusione, il tradizionale scambio di doni.

Ufficio Stampa Comune di Trieste

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Johnson&Johnson in Fvg: oltre 3500 dosi in arrivo il 15 aprile

  • Cronaca

    Covid: giù ricoveri e tasso di positività, boom di guariti

  • Cronaca

    Malore fatale in casa a 65 anni: ritrovato quattro giorni dopo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento