Cronaca

Ricevuto in municipio il comandante dell’Amerigo Vespucci

Il comandante Giuseppe Cavo Dragone ha accolto la richiesta della città di Trieste di donare la bandiera di combattimento all’omonima unità navale (la nave più importante della Marina Militare Italiana)

Il capo di Stato Maggiore della Marina, ammiraglio di squadra Giuseppe Cavo Dragone, ha confermato ufficialmente di aver accolto la richiesta della città di Trieste (avanzata dal sindaco Roberto Dipiazza) di donare, seguendo la tradizione marinara, la bandiera di combattimento all’omonima unità navale (la nave più importante della Marina Militare Italiana, varata il 25 maggio scorso a Castellamare di Stabia) nel corso di una cerimonia che si terrà il prossimo anno nel bacino di San Giusto, davanti alla storica piazza Unità d’Italia.

La notizia è stata data questa mattina (venerdì 11 ottobre) dal sindaco Roberto Dipiazza nel corso dell’incontro, svoltosi nel salotto azzurro del palazzo municipale, con il capitano di vascello Gianfranco Bacchi, da pochi giorni 122° comandante della navescuola Amerigo Vespucci, ormeggiata al molo Bersaglieri, in occasione della Barcolana 51.

Nel corso della visita - presenti anche il vicesindaco Paolo Polidori e il direttore marittimo del FVG, ammiraglio Luca Sancilio – oltre a questa bella notizia, che rafforza e valorizza ancora di più il legame di Trieste con il mare e in particolare con la Marina Militare Italiana, il sindaco Roberto Dipiazza ha consegnato al comandante Gianfranco Bacchi il “crest” con lo stemma uffici a le di Trieste,  sottolineando come, proprio la Vespucci, rappresenti un simbolo non solo della Marina ma di tutta l’Italia nel mondo. “Grazie per quello che rappresentate e per essere ancora qui a Trieste -  ha concluso il sindaco Dipiazza  -  ogni volta che arriva la Vespucci si apre il nostro cuore”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricevuto in municipio il comandante dell’Amerigo Vespucci

TriestePrima è in caricamento