menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ricevuto in municipio il nuovo direttore regionale dei Vigili del fuoco

Domenico De Bartolomeo è subentrato al direttore uscente Eros Mannino. Ha diretto diverse situazioni di roghi complessi nella cosiddetta "terra dei fuochi”, e ha ricevuto attestazioni di Pubblica Benemerenza per i "grandi eventi"

Ricevuto in Municipio dal Sindaco Roberto Dipiazza il nuovo direttore regionale dei Vigili del Fuoco, ingegner Domenico De Bartolomeo, accompagnato dal neodirigente di Soccorso e Prevenzione Leonardo Rampino con Ezio Rojc, capo Nucleo Sommozzatori.

Nel corso del cordiale colloquio, Dipiazza ha illustrato a De Bartolomeo le preziose opportunità offerte complessivamente dall’attuale opera di riqualificazione dell’area di Porto Vecchio rivolgendo un particolare elogio al grande e importante lavoro svolto quotidianamente dal Corpo dei Vigili del Fuoco per la comunità, dando anche piena disponibilità a collaborare nell’ambito delle sue competenze. Infine, in segno di buon auspicio per il nuovo prestigioso incarico, gli ha consegnato il Crest con l’Alabarda di Trieste.

De Bartolomeo, che è subentrato al direttore uscente FVG Eros Mannino, ha assunto il nuovo incarico il 30 dicembre scorso. Entrato in servizio effettivo permanente nel Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco il 23 aprile 1983 ha ricoperto il ruolo di Funzionario Tecnico in vari Comandi Provinciali. Nominato Dirigente Superiore nel 2013 ha svolto le funzioni di Comandante dei Vigili del fuoco di Caserta e L’Aquila e di reggenza della Direzione Regionale Vigili del Fuoco dell’Abruzzo. Ha inoltre partecipato a importanti avvenimenti che hanno visto impegnato il Corpo nazionale negli ultimi trent'anni, assumendo il comando operativo di tutti gli interventi di soccorso più complessi avvenuti nelle provincie dei Comandi dove ha prestato servizio, tra cui l’attività di soccorso alle popolazioni colpite dai terremoti in Umbria e all’Aquila, e alle operazioni di recupero e soccorso all’Isola del Giglio in occasione del naufragio della Nave Crociera Costa Concordia. Ha diretto diverse situazioni di roghi complessi nella cosiddetta” terra dei fuochi”, e ha ricevuto attestazioni di Pubblica Benemerenza per i "grandi eventi" ai quali ha partecipato, nonché elogi da parte dei Vertici del Dipartimento dei Vigili del Fuoco per essersi distinto in attività di particolare rilievo e lustro per il Corpo nelle attività di soccorso e di istituto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

social

Torta morbida cioccolato e cannella: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento