Cronaca

Richiedente asilo in arresto appena giunto a Trieste: addosso 200 grammi di hashish

L’indagato, dopo le incombenze di rito, è stato ristretto presso la locale casa circondariale, a disposizione della Procura della Repubblica di Trieste che coordina le indagini

È un altro risultato dei programmati specifici servizi in materia di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, svolti nell’ambito delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Trieste. Nella serata di giovedì 9 novembre, le pattuglie della Squadra Mobile hanno effettuato una serie di mirati controlli nel centro città, allo scopo di prevenire e reprimere reati in materia di stupefacenti. Alle ore 19.00 circa, veniva notato un cittadino straniero che, appena giunto a Trieste con mezzi pubblici, alla vista degli operatori di Polizia, manifestava nervosismo ed atteggiamento guardingo, tentando di allontanarsi rapidamente.

Lo stesso veniva, pertanto, seguito, raggiunto e bloccato; durante il controllo esperito venivano rinvenuti, occultati all’interno di un ombrello, di due panetti di hashish, oltre ulteriore pezzo. La droga, dopo essere stata esaminata, è risultata avere un peso complessivo di circa 200 grammi. L’uomo è stato identificato nel cittadino pakistano K. A., nato nel 1991, titolare di permesso di soggiorno in quanto richiedente asilo.

L’indagato, dopo le incombenze di rito, è stato ristretto presso la locale casa circondariale, a disposizione della Procura della Repubblica di Trieste che coordina le indagini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Richiedente asilo in arresto appena giunto a Trieste: addosso 200 grammi di hashish

TriestePrima è in caricamento