menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Profughi al PalaChiarbola, Trieste di nuovo a "Dalla vostra parte" su ReteQuattro

Nuovo collegamento da Trieste per la trasmissione di ReteQuattro condotta da Paolo Del Debbio, dopo quella dedicata alla tendopoli a Valmaura. In collegamento da Trieste esponenti del gruppo facebook "Stop immigrazione Trieste",il segretario cittadino della Lega Nord Pierpaolo Roberti e il segretario del Sap Lorenzo Tamaro

Nuovamente collegato da Trieste il programma “Dalla vostra parte”, dopo la trasmissione dedicata nel recente passato alla questione tendopoli a Valmaura.

Questa volta la troupe della trasmissione di Retequattro di Paolo Del Debbo ha effettuato un collegamento dal Palazzetto dello sport  di Chiarbola, dover sono stati trasferiti decine di richiedenti asilo dal Silos (proprio oggi è arrivata l’attesa ordinanza del sindaco sulla chiusura della struttura di piazza Libertà).

In collegamento dal rione di Chiarbola alcuni esponenti del gruppo “Stop Immigrazione Trieste” (molto seguito su Facebook) e della lista civica “Prima Trieste”, il segretario cittadino della Lega Nord Pierpaolo Roberti, il pugile triestino Fabio Tuiach, il segretario del Sap Lorenzo Tamaro che hanno esternato la propria contrarietà a tale scelta e le preoccupazione dei triestini.

Anche un servizio dedicato alla situazione triestina, con intervista ad alcuni concittadini e gli interventi del pugile Fabio Tuiach (che aveva in braccio l'ultimo arrivato in famiglia, Jesus) e di sua moglie. L'inviato di Mediaset si è recato anche al Silos per verificarne le condizioni.

7gen16.dallavostraparte2-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Cucina tipica: la ricetta della minestra de bisi spacai

social

Cucina di mare: la ricetta delle canocie in busara

social

Festa della Donna: le idee regalo per sorprendere chi ami

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento