Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

"Ricomincio a gonfie vele", dalla Calabria alla Barcolana per diffondere la legalità

L’obiettivo dell'iniziativa è quello di favorire la diffusione della cultura della legalità, promuovendo la rieducazione ed il recupero dei giovani attraverso l’utilizzo dell’ambiente marino.

Si chiama "Ricomincio a gonfie vele" ed è un progetto che prevede la partecipazione di un gruppo di giovani, ospiti della Comunità ministeriale del dipartimento della giustizia minorile, alla Barcolana. L’obiettivo è quello di favorire la diffusione della cultura della legalità, promuovendo la rieducazione ed il recupero dei giovani attraverso l’utilizzo dell’ambiente marino.  La barca, salpata ieri mattina, farà tappa in diverse città italiane che si affacciano sullo Jonio e sull’Adriatico.

"Quello che è stato uno strumento di morte e di tratta degli esseri umani, oggi diventa simbolo di rieducazione e speranza. Desidero complimentarmi sinceramente con il nostro garante perché è davvero un orgoglio per il nostro ente potere patrocinare una iniziativa tanto nobile" ha dichiarato il vicesindaco metropolitano Riccardo Mauro nel corso della presentazione del progetto tenutasi oggi, 28 settembre, a Reggio Calabria. "Sono queste le occasioni - ha aggiunto - che ci riappacificano col mondo. Nella vita tutti possono sbagliare, è chiaro. Ma non si devono mai perdere la forza e l’ostinazione per riemergere dagli abissi dei propri errori così da tornare a respirare aria pura, aria di vita e coraggio nell’affrontare i problemi e le sfide che ci pone di fronte la società".

L'iniziativa è promossa dalla delegazione regionale della Lega Navale Italiana e dalla sezione di Reggio Calabria della Lni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ricomincio a gonfie vele", dalla Calabria alla Barcolana per diffondere la legalità

TriestePrima è in caricamento