Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Riconteggio della Corte d'Appello: Marco Zullo (M5S) all'Europarlamento

9.45 - Notificato il decreto di elezione: «Ora massimo impegno per la regione»

Marco Zullo al momento della notifica del decreto di elezione

Marco Zullo, il candidato del Movimento 5 Stelle del Friuli Venezia Giulia alle scorse europee, siederà nell’Europarlamento. È il verdetto delle verifiche che la Corte d’Appello di Venezia ha operato sui conteggi dei voti della tornata elettorale dello scorso maggio: a Zullo sono state attribuite 73 preferenze in più rispetto al primo scrutinio, che gli consentono di scavalcare di appena due voti la modenese Giulia Gibertoni, in un primo momento accreditata del seggio a Bruxelles.

«Sono davvero felice e ancora incredulo per questo epilogo – commenta a caldo Zullo -. In questo momento mi sento di rivolgere un pensiero a Giulia, che ha centrato un grandissimo risultato e che per due settimane è stata europarlamentare in pectore: se è vero che nel Movimento uno vale uno, anche il suo apporto sarà fondamentale per l’avventura che ci apprestiamo ad affrontare in Europa».

Zullo, candidato nella circoscrizione nord-orientale dopo essersi imposto nelle “europarlamentarie” in Fvg, ha ottenuto complessivamente 16.079 preferenze, con un parziale di tutto rispetto anche in Veneto. «Nelle settimane di campagna elettorale abbiamo girato in lungo e in largo la regione e non ci siamo fermati neppure dopo lo spoglio: abbiamo raccolto impressioni, istanze, consigli e proteste e da qui vogliamo ripartire – sottolinea l’europarlamentare friulano -. Rappresenterò la mia regione, ma non soltanto: le tante preferenze ottenute mi spingono a un impegno profondo e totale, per il quale mi sento decisamente pronto. Questo sarà il modo migliore e più coerente per ringraziare le oltre 16 mila persone che hanno deciso di darmi fiducia».

Con Zullo nell’emiciclo europeo siederanno altri sedici cittadini eletti nelle file del Movimento 5 Stelle: il Nordest, oltre all’eurodeputato del Fvg, potrà contare sul trevigiano David Borrelli e sul riminese Marco Affronte.

In serata a Zullo è stato notificato da parte dei Carabinieri il decreto di elezione, primo passo ufficiale in attesa della ratifica delle nomine, che spetterà al Parlamento europeo. Ben chiare fin d’ora le priorità programmatiche: «Se vogliamo uscire dalla crisi, dobbiamo puntare su ciò che la globalizzazione non ci può portare via: il valore aggiunto della manodopera specializzata, l'innovazione, con i brevetti che devono essere sfruttati dal territorio e non fuggire all'estero. E poi immagino un'economia basata sul turismo, paesaggio ed agroalimentare. Dobbiamo riconquistare la nostra sovranità alimentare, energetica e monetaria se vogliamo uscire da questa crisi. E lo faremo con l'arma della coerenza», conclude Zullo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riconteggio della Corte d'Appello: Marco Zullo (M5S) all'Europarlamento

TriestePrima è in caricamento