Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Ricreatori in lingua slovena, Usb: «Bene nuovo servizio ma manca il personale, attività a rischio»

Lo rileva in una nota l'USB P.I. Comune di Trieste

«All'inizio del corrente anno scolastico, l'Amministrazione comunale, raccogliendo un'eredità della precedente Giunta, ha aperto un nuovo servizio di Integrazione Scolastica (Ricreatori) in lingua slovena».

Lo rileva in una nota l'USB P.I. Comune di Trieste.

«Positiva novità - continua la nota - , peccato che né la precedente Giunta né quella attuale si siano preoccupate di avviare anche le procedure di reclutamento di tutto il personale necessario a far funzionare il nuovo servizio. Le nostre ripetute sollecitazioni in tal senso hanno finora prodotto risposte assai vaghe e nessun atto concreto: l'Amministrazione non ha predisposto una apposita graduatoria supplenti per l'insegnamento in lingua slovena, in analogia a quanto già previsto per i Nidi e le Scuole dell'Infanzia comunali».

«Ciò significa - conclude - che in caso di assenza dell'educatore titolare, il Comune di Trieste non è grado di garantire la doverosa copertura con personale in possesso dei titoli necessari ovvero non è in grado di garantire il corretto e regolare funzionamento di un servizio, che, peraltro, è a pagamento. Invitiamo, ancora volta, l'Amministrazione comunale ad adoperarsi per porre rimedio al più presto a tale grave mancanza. Senza personale i servizi non funzionano!»

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricreatori in lingua slovena, Usb: «Bene nuovo servizio ma manca il personale, attività a rischio»

TriestePrima è in caricamento