menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riduzione dei Costi nelle Partecipate, si Comincia con Esatto, Amt e Trieste Trasporti

Nel corso della riunione odierna della giunta comunale, il sindaco Roberto Cosolini ha presentato una approfondita relazione che punta a ridurre i costi degli organi e degli assetti di vertice delle principali società  partecipate dal Comune di...

Nel corso della riunione odierna della giunta comunale, il sindaco Roberto Cosolini ha presentato una approfondita relazione che punta a ridurre i costi degli organi e degli assetti di vertice delle principali società partecipate dal Comune di Trieste.
Illustrati dal primo cittadino, presente anche il vicesindaco Fabiana Martini, questi gli indirizzi adottati e che riguarderanno Esatto Spa, AMT Spa, AMT Trasporti Srl e Trieste Trasporti Spa. Per Esatto Spa, si passerà dagli attuali 5 amministratori (e complessivi 80 mila euro lordi di spesa annui) a 3 componenti (con una spesa complessiva lorda annua che non superi i 50 mila euro).
In presenza dell'attuale assetto, il Comune proporrà comunque una rideterminazione dei compensi che non superi i 58 mila euro.
Per AMT Spa che attualmente prevede 3 amministratori e una spesa lorda annua complessiva di 73 mila 632 euro si proporrà un amministratore unico con un compenso di 36 mila euro lordi annui.
In caso di permanenza dell'attuale consiglio i compensi complessivi annui lordi saranno comunque ridotti a 48 mila euro.
Per quanto riguarda invece AMT Trasporti Srl (l'attuale assetto vede 3 amministratori per complessivi 32 mila 400 euro lordi annui) si passerà ad un amministratore unico con un compenso di 15 mila euro.
Qualora l'attuale consiglio rimanga in carica fino alla sua scadenza si proporrà comunque una rideterminazione con un compenso complessivo che non superi i 24 mila euro.
Analoga linea sarà adottata anche per Trieste Trasporti Spa (attualmente 7 amministratori e una spesa complessiva annua lorda di 201.680,48 euro) con il passaggio a 5 amministratori e un compenso annuo lordo complessivo che scenderà a 111 mila euro.
In questo caso la giunta punta a ridurre anche il costo complessivo della governance operativa di Trieste Trasporti (amministratore delegato e direttore) che nel 2010 ammontava a più di 600 mila euro complessivi, per arrivare ad una cifra sensibilmente inferiore.

Da rilevare ancora che per tutte le società partecipate la giunta punterà a contrattualizzare i direttori con contratti a tempo determinato di durata adeguata, in modo da poterne valutare azione e risultati.
Infine, fatti gli opportuni approfondimenti giuridici, sarà valutata anche la possibilità di andare verso qualche operazione di fusione, riducendo le società e i conseguenti costi pubblici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento