Cronaca Strada Costiera

Rifiuti dell'ex discoteca gettati in un'oasi ecologica: due denunciati

Tra il materiale abbandonato nei bottini in Strada Costiera c'erano macchine per la produzione di fumo, impianti di illuminazione, estintori e scaldabagni. Gli autori del reato, ben consapevoli di quanto facevano, gettavano gli oggetti quando c'erano poche persone in giro e sempre controllando che non stessero arrivando i mezzi della nettezza urbana

Conclusa l'indagine della Polizia Locale (Nuclei di polizia ambientale e guardie ambientali) su un'illecita attività di gestione rifiuti. Tutto è partito dal quotidiano controllo del territorio mirato alla prevenzione/repressione dei reati ambientali: gli agenti hanno notato che in un'oasi ecologica della Strada Costiera, qualcuno aveva riempito i numerosi bottini con materiali di vario genere, alcuni senza differenziarli, altri classificabili come rifiuti speciali e non smaltibili nelle normali piazzole.

Le indagini

Dalla prima ricognizione non sono emersi elementi utili ad individuare i responsabili: tuttavia, tanta era la mole di rifiuti, da indurre gli investigatori ad ipotizzare dei lavori duraturi e la possibile reiterazione dell'illecito; la programmazione di controlli mirati - anche con l'ausilio di strumenti elettronici – ha dato i suoi frutti nel giro di una settimana. Una nota ex-discoteca della zona era in fase di smantellamento e tutto il suo contenuto veniva gettato senza troppi scrupoli nei cassonetti più vicini. Identificati, i due autori sono stati denunciati alla Procura della Repubblica per gestione di rifiuti non autorizzata.

Tra il materiale abbandonato c'erano macchine per la produzione di fumo, impianti di illuminazione, estintori e scaldabagni. Gli autori del reato, ben consapevoli di quanto facevano,  avevano cura di gettare gli oggetti quando c'erano poche persone in giro e sempre controllando che non stessero arrivando i mezzi della nettezza urbana. Il ripetuto illecito di notevoli quantità di rifiuti creava, tra l'altro, un grosso disagio ai residenti costringendoli a recarsi in altre piazzole ecologiche più lontane; ancor più gravi poi, le spese a carico della collettività per la complessa rimozione del materiale.

Ambiente, Scoccimarro: "Buona la qualità dell'acqua marina in Fvg ma attenzione ai rifiuti dispersi"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti dell'ex discoteca gettati in un'oasi ecologica: due denunciati

TriestePrima è in caricamento