Cronaca

Riforma sanità: servizi on-line per monitorare i tempi di attesa

La presidente della Regione Debora Serracchiani commenta: «Siamo la prima Regione a introdurre un sistema di informazione così completo. Lo abbiamo concepito prima di tutto come servizio ai cittadini»

«Un altro tassello di attuazione della riforma della Sanità, uno strumento fondamentale di informazione e di trasparenza a disposizione di tutti i cittadini». Lo ha detto la presidente della Regione, Debora Serracchiani, presentando oggi a Trieste in un incontro con la stampa i nuovi servizi on-line che permettono di verificare in tempo reale le attese in tutti i Pronto soccorso del Friuli Venezia Giulia e le liste di attesa per tutte le prestazioni del Servizio sanitario regionale (SSR) erogate sia dalle strutture pubbliche, sia da quelle private convenzionate.

All'incontro ha partecipato l'assessore alla Salute Maria Sandra Telesca, che era affiancata dal direttore centrale Adriano Marcolongo e dai tecnici dell'Insiel, la società informatica "in house" della Regione a cui è stata affidata la messa a punto dei nuovi servizi informatici. «Siamo la prima Regione - ha voluto sottolineare la presidente Serracchiani - a introdurre un sistema di informazione così completo. Lo abbiamo concepito prima di tutto come servizio ai cittadini, ma anche e nello stesso tempo come strumento per ottenere una "fotografia" della situazione di fatto momento per momento, premessa per poter agire sul miglioramento dell'organizzazione del Servizio sanitario».

Per ciascun Pronto soccorso sono indicati i pazienti in trattamento e quelli in attesa, con i tempi stimati di accesso, per ognuno dei codici di accoglienza: rosso, giallo, verde, bianco. Gli stessi dati, su tabelloni, sono visibili nelle sale d'attesa dei singoli reparti di emergenza degli ospedali. Da lunedì 16 febbraio sarà operativo anche il sistema con le informazioni, continuamente aggiornate, sulle liste di attesa nelle diverse Aziende sanitarie e nelle strutture private convenzionate, per tutte le prestazioni erogate dal SSR, uno strumento a disposizione dei cittadini ma anche degli addetti agli sportelli e del Centro unico di prenotazione telefonico.

«Questi servizi on-line - ha detto l'assessore Telesca - rappresentano un importante strumento di controllo sociale da parte dei cittadini, che possono verificare e controllare direttamente le prestazioni del SSR, segnalando eventuali anomalie, ma anche uno stimolo per il miglioramento delle prestazioni erogate dalle singole Aziende».

Per quanto riguarda i tempi di attesa delle prestazioni del SSR, il servizio a disposizione da lunedì costituisce solo il punto di partenza per incrementare le funzioni on-line. A breve sarà infatti attivata la facoltà di ottenere on-line i referti ed effettuare contemporaneamente i pagamenti delle prestazioni, a cominciare in via sperimentale dagli esami di laboratorio. A partire da giugno, infine, per un primo "set" di prestazioni più richieste, i cittadini avranno anche la possibilità di prenotare direttamente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riforma sanità: servizi on-line per monitorare i tempi di attesa
TriestePrima è in caricamento