menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riforme, Panontin: «Risparmiati oltre 31mln euro dal superamento delle Province»

«Con questo atto certifichiamo l'ammontare di un risparmio che è un dato oggettivo e che testimonia la realizzazione di un preciso indirizzo finalizzato alla razionalizzazione della spesa pubblica»

Ad oggi ammontano a oltre 31 milioni di euro i risparmi annui certificati derivanti dal superamento delle Province del Friuli Venezia Giulia. Lo ha reso noto l'assessore regionale alle Autonomie locali e coordinamento delle riforme, Paolo Panontin, precisando che questi risparmi di spesa sono riportati nella legge di stabilità approvata dalla Giunta. «La somma risparmiata - ha spiegato l'assessore - si ricava dalla riduzione dei costi strutturali (10.688.934 euro) a seguito della chiusura delle Province di Trieste, Gorizia e Pordenone, ai quali si sommano i 20.173.472 euro conseguenti alla riduzione del personale e i 534.728 euro relativi alla quota annua derivante dalla mancata indizione delle elezioni provinciali. Da aggiungere poi, in prospettiva futura, altri 6 milioni di risparmi in considerazione della soppressione della provincia di Udine prevista per la fine del 2018». La composizione della somma relativa all'abbassamento dei costi comprende in primis, quindi, la quantificazione delle spese (10.688.934 euro) che le Province sostenevano per il fatto stesso di esistere (funzioni generali di gestione e di controllo), al netto degli oneri che sono stati trasferiti agli altri enti, come il personale e gli interessi passivi.

La seconda tranche della somma dei risparmi (20.173.472 euro) afferisce proprio ai costi per i dipendenti. Anche in questo caso il taglio della spesa è al netto, nel senso che la somma deriva dal raffronto algebrico tra i minori costi delle Province e quelli che avrebbero dovuto essere i maggiori costi per la Regione, che è l'unico Ente al quale è stato trasferito il personale provinciale nel periodo che va dal 2014 al 2016.

Nel dettaglio, infatti, a seguito dei commissariamenti e del progressivo svuotamento di funzioni, corrisponde a 28 milioni di euro al 31 dicembre del 2016 il minor costo per il personale delle Province rispetto alla stessa data del 2013. In via teorica, conseguentemente a questo processo, le spese dell'amministrazione regionale avrebbero dovuto registrare un analogo aumento dei costi, che invece sono saliti non di 28 ma di soli 8 milioni: da 170.462.641 a 178.652.650 euro. Questo in primo luogo in virtù di una procedura di assorbimento dei dipendenti provinciali che ha portato a una rimodulazione dei ruoli, delle funzioni e degli incarichi dirigenziali del personale interessato. Oltre a ciò e al blocco del turnover, il risparmio è frutto di una riorganizzazione strutturale a livello regionale che, ad esempio, ha ridotto i contratti interinali e quelli a tempo determinato e che ha concentrato gli uffici mantenendo comunque i presidi territoriali.

«Con questo atto - ha concluso l'assessore Panontin - certifichiamo, sulla base del raffronto tra i dati della spesa corrente dell'anno 2013 e il consuntivo del 2016, l'ammontare di un risparmio che è un dato oggettivo e che testimonia la realizzazione di un preciso indirizzo finalizzato alla razionalizzazione della spesa pubblica, come per altro previsto dal documento programmatico di governo e condiviso formalmente dalla larga maggioranza dei componenti del Consiglio regionale».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Appartamento piccolo? I segreti per farlo sembrare più grande

Alimentazione

Utensili e stampi da forno in silicone: rischi per la salute

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Impennata di contagi in Croazia: crescita del 30% in una settimana

  • Cronaca

    Forze dell'ordine a Cattinara: al via l'operazione vaccini

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento