Riga le auto con le chiavi: un passante telefona alla Polizia, ma viene bersagliato da pietre e mattoni

Il vandalo di 50 anni - già noto alle forze dell'ordine - stato denunciato

Si sà, una delle cose più odiate dagli automobilisti è trovarsi l'auto parcheggiata rigata da qualche vandalo. Per fortuna, qualche volta gli autori vengono identificati e i proprietari dei mezzi danneggiati potrebbero vedersi risarcire il danno. È il caso di ieri, quando la Polizia di Stato di Trieste ha deferito in stato di libertà alla locale competente autorità giudiziaria per danneggiamento uomo, A.I., nato nel 1967 a Napoli, residente in città e già noto alle forze dell’ordine.

Ieri pomeriggio, giovedì 31 agosto, un passante lo ha notato intento a graffiare le fiancate di alcune autovetture in sosta con un mazzo di chiavi in via Valerio e ha informato il 112 (danneggiate una Volkswagen Golf, una Renault Clio e una Volkswagen Passat). Mentre raggiungevano il posto due equipaggi della Squadra Volante della Questura, accortosi che il passante stava telefonando, A.I. gli ha afferrato il braccio senza riuscire però a prendergli il cellulare. Adirato, gli ha quindi scagliato contro un mattone e alcune pietre, una delle quali ha graffiato il cofano di una Toyota Corolla in via Pendice Scoglietto.

Successivamente A.I. è entrato in uno stabile in cui si stavano effettuando alcuni lavori edili e gli operatori lo hanno rintracciato all’interno della corte condominiale. Una volta identificato e ricostruito l’episodio, l’uomo è stato denunciato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Dito medio e "dentro no son proprio andà", pluripregiudicato di Muggia ai domicilari

  • Roma boccia l'abbattimento della Tripcovich, Dipiazza su tutte le furie: "Oggi me ne andrei dall'Italia"

  • Blitz dei Nas in due locali a Campi Elisi, oltre 12 mila euro di multa

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

Torna su
TriestePrima è in caricamento