Rigassificatore, Fareambiente: «Sollievo per rinuncia di Gas Natural»

«C'era preoccupazione per un impianto che qui nessuno ha mai voluto e che oltre ai rischi ed impatti ambientali non aveva nessuna ricaduta positiva per la collettività»

«Apprendiamo con un sospiro di sollievo la notizia» Così si esprime il coordinatore regionale di FareAmbiente Giorgio Cecco dopo la rinuncia di Gas Natural al rigassificatore di Trieste.

«Vista la preoccupazione per un impianto che certo qui nessuno ha mai voluto - continua Cecco - e che oltre ai rischi ed impatti ambientali non aveva nessuna ricaduta positiva per la collettività. Per quando concerne invece il piano energetico regionale auspichiamo ora che la nuova amministrazione si faccia parte attiva per un dialogo e programmazione con i paesi confinanti verso una strategia energetica allargata, nel rispetto anche della sicurezza e della tutela ambientale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Dinner cancelling: come funziona la dieta seguita da Fiorello per dimagrire

  • Trovata morta in mare a Grignano: aveva 62 anni

  • Caffè, asporto e consumo su suolo pubblico: i chiarimenti sull'ordinanza

  • Il Wi-Fi in casa è pericoloso per la salute: l'Iss fa chiarezza

  • Indietro fino ad inizio ottobre, nei 1432 positivi di oggi "pesano" i dati di Insiel

Torna su
TriestePrima è in caricamento