Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Rilancimpresa, Serracchiani: «Il Fvg esce dalla crisi: fiducia e speranza per un modello vincente»

«Il Friuli Venezia Giulia è "abituato" a diventare modello» commenta la Serracchiani in seguito all'approvazione della legge Rilancimpresa, che rimetterà al centro le politiche manifatturiere della nostra Regione

«Il Friuli Venezia Giulia è "abituato" a diventare modello, a percorrere i tempi, a leggere prima di altri i passi da fare, a prendere le contromisure necessarie: siamo speciali ed autonomi anche perché riusciamo ad interpretare l'esigenza di adattamento del sistema alle novità e alle necessità di un mondo che cambia».

Con queste parole la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani ha "salutato" l'approvazione, oggi in Consiglio regionale (senza alcun voto contrario), del provvedimento definito come "Rilancimpresa", per la riforma della politica industriale regionale.

Dunque, di fronte ad una crisi che ormai da troppo tempo colpisce l'intero Paese, «il Friuli Venezia Giulia non si ferma, ma interviene, coralmente, come ha dimostrato l'odierno voto del Consiglio regionale, accettando quella sfida culturale che i cambiamenti impongono: questo Consiglio regionale ha dato prova di esprimere una politica che sa fare, che si assume le proprie responsabilità e che decide».

Ed è una sfida che si vince, ha aggiunto la presidente Serracchiani, se si comprende che parlando di politiche industriali regionali non abbiamo più bisogno di confini, «che esistono soprattutto nella testa pur non esistendo più sulla carta». «Il Friuli Venezia Giulia esce dalla crisi, e la affronta oggi meglio, solo se comprendiamo che non basta scrivere norme e regole: dobbiamo trasmettere ai nostri cittadini ed alle nostre imprese il convincimento che occorre fiducia e speranza per far crescere e costruire un modello di sviluppo vincente, un modello per tutto il territorio regionale, per l'intero Nord-Est, per il nostro Paese».

«Il disegno di legge è stato approvato oggi dal Consiglio a conclusione di un percorso per molte parti condiviso, con l'intento di dare risposte all'intero sistema industriale del Friuli Venezia Giulia», ha quindi dichiaro il vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello. «Abbiamo varato un provvedimento di riforma complessiva del manifatturiero e del terziario, andando a delineare per il prossimo futuro un insieme di norme che permetteranno di rendere più competitivo il territorio regionale».

Si tratta di un riforma di "medio periodo", frutto anche di quella legge già varata lo scorso anno con la quale abbiamo già iniziato a offrire alcune risposte, ad esempio nel settore dell'elettrodomestico bianco o nel comparto artigiano, ha osservato Bolzonello. "Rilancimpresa", ha concluso Bolzonello, è un legge «che rimette al centro le politiche manifatturiere di questa nostra regione e che si indirizza soprattutto alle piccole e medie aziende del Friuli Venezia Giulia», ha infine sottolineato il vicepresidente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rilancimpresa, Serracchiani: «Il Fvg esce dalla crisi: fiducia e speranza per un modello vincente»

TriestePrima è in caricamento