menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rimozione di nove Alberi Ammalati e a Rischio di Caduta, in Viale xx settembre

L’importanza della presenza di alberature in ambito urbano ai fini non solo paesaggistici ma di difesa dei livelli di qualità dell’ambiente è un pensiero ormai comunemente condiviso.

L'importanza della presenza di alberature in ambito urbano ai fini non solo paesaggistici ma di difesa dei livelli di qualità dell'ambiente è un pensiero ormai comunemente condiviso.

L'"albero" è pertanto un bene da tutelare, valorizzare e, per quanto possibile, incrementare anche nel numero. In particolare gli alberi dei viali e dei parchi pubblici cittadini rivestono in tal senso un'importanza fondamentale nell'arricchimento della componente ecologica-ambientale della città e come tali sono soggetti a un attento monitoraggio da parte del competente Servizio del Verde Pubblico del Comune di Trieste.

In quest'ottica la gestione delle alberature non si limita agli interventi di potatura o abbattimento quando necessario, ma si sviluppa nel principio di conservazione nel tempo degli alberi esistenti: le piante sono pertanto - come detto - permanentemente monitorate e quindi sottoposte a cure fitosanitarie atte a garantirne la stabilità e, con essa, la sicurezza della pubblica incolumità.

Già dal 1998 il Comune ha avviato un generale censimento delle alberature dei viali e dei parchi, strumento operativo che costituisce il basilare supporto tecnico per formulare i piani di gestione. Tale strumento evidenzia molti dati interessanti, come ad esempio la situazione delle 16.300 piante arboree censite lungo i viali e giardini cittadini, alle quali si possono sommare gli oltre 100.000 alberi che fanno parte dei parchi e dei giardini storici della città.

Ma al di là dei numeri, per salvaguardare il patrimonio arboreo e garantire nel contempo la sicurezza dei luoghi vengono effettuati controlli periodici che valutano lo stato vegetativo e le condizioni strutturali di stabilità delle piante attraverso tecniche d'avanguardia quali il nuovo sistema visivo e strumentale "Visual Tree Assestment". Proprio questi controlli e questi accertamenti individuano ed evidenziano le situazioni di criticità, il più delle volte determinate proprio dall'ambiente circostante, mettendo in evidenza le tante difficoltà di crescita e sviluppo delle piante in ambito urbano.

L'esiguità dello strato di terreno disponibile all'esplorazione delle radici, la forte presenza nel suolo di materiali estranei alla fisiologia dei vegetali, la forzata convivenza tra gli organi delle piante e i servizi tecnologici della città, sia aerei che interrati, la presenza di scarichi, la difficoltà fisica nel reperire fonti idriche utilizzabili costituiscono i principali "avversari" delle piante urbane.

In tale contesto rientrano anche gli alberi insistenti lungo lo storico viale XX Settembre. Nel corso di diversi anni di monitoraggio delle 326 piante, 9 di esse sono risultate gravemente compromesse e dovranno essere sostituite. Ciò a causa dei funghi cariogeni penetrati attraverso le ferite provocate dagli automezzi nella parte basale, che col tempo hanno provocato serie alterazioni del legno compromettendo gravemente e in modo a questo punto irreversibile la stabilità di queste piante, ora in pericolo di schianto.

A malincuore, il Servizio del Verde Pubblico non potrà ormai che far abbattere tali soggetti arborei - con un'operazione che avverrà in questi giorni -, disponendone la sostituzione con soggetti nuovi, sempre nell'intento di riproporre e quindi mantenere nel tempo le caratteristiche dell'attuale "paesaggio" del Viale. Con l'occasione si prevede anche di recuperare alcuni vecchi siti d'impianto, già a suo tempo utilizzati.

Ufficio Stampa Comune di Trieste

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento