menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rinvenuta Granata in Grotta sul Carso

E’ stato fatto brillare questa mattina dagli artificieri della Polizia di Stato l’ordigno bellico che un poliziotto libero dal servizio e con la passione della speleologia ha notato ieri pomeriggio all’interno della grotta di Torri di Slivia, sul...

E' stato fatto brillare questa mattina dagli artificieri della Polizia di Stato l'ordigno bellico che un poliziotto libero dal servizio e con la passione della speleologia ha notato ieri pomeriggio all'interno della grotta di Torri di Slivia, sul Carso triestino.

Lo speleologo ha individuato quella che si è rivelata essere una granata da fucile di fabbricazione inglese, presumibilmente risalente alla seconda guerra mondiale, a una profondità di circa trenta metri. Una volta risalito in superficie, il poliziotto ha telefonato al 113 che ha inviato sul posto un equipaggio del Commissariato di P.S.. di Duino Aurisina, seguìto dagli artificieri.

Questi hanno recuperato l'ordigno che si trovava in pessimo stato di conservazione a causa dell'elevata umidità trasportandolo in sicurezza in un luogo idoneo.

Questa mattina, come detto, la granata è stata fatta brillare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Report Iss, Riccardi: "In Fvg dati da zona gialla"

  • Cronaca

    Draghi approva il nuovo decreto: resta il coprifuoco alle 22

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento