Venerdì, 19 Luglio 2024
Urbanistica / Barriera Vecchia - Città Vecchia / Via San Giusto

San Giusto si rifà il look: via alla riqualificazione, cantiere per quasi due milioni

Ieri il sopralluogo e i rilievi con strumento di precisione. L'obbiettivo è ripensare gli spazi, sia pedonali che per le auto, e creare una grande piazza pedonale con vista sul Golfo

TRIESTE - Una riqualificazione dell’area della sommità del colle di San Giusto con un ripensamento degli spazi accessibili ai cittadini e dei flussi automobilistici, per creare una grande piazza pedonale da cui si possa godere della vista sul golfo, migliorando anche la sicurezza dei percorsi pedonali che si snodano tra il piazzale e la via San Giusto, garantendo una più adeguata accessibilità alle automobili ed ai pullman turistici. Questo, in generale, prevede il progetto di riqualificazione del colle di San Giusto che sarà finanziato, oltre ai fondi propri stanziati dal Comune di Trieste (300mila euro), con un finanziamento del valore di 1 milione e 520mila euro, per un totale complessivo di 1 milione e 820mila euro con fondi che permetteranno anche la realizzazione dello stemma della città di Trieste con il ripristino dell’alabarda che si trova sulla scala Silvano Buffa, dall’altro lato del colle.

Il rilievo

Nell'ambito del progetto è stato eseguito ieri, 18 giugno, con un rilievo geometrico di precisione mediante strumentazione laser, possibile grazie alla collaborazione tra la studio Costa&Maitan e l’Istituto Tecnico Jacopo Sansovino di Oderzo. Inizialmente si procederà alla ricognizione geometrica di precisione della piazza, della chiesa, del castello e di alcuni scavi archeologici, sotto la guida della Soprintendenza, e saranno poi effettuate 70/80 stazioni con rilievo di circa 9 miliardi di punti. Le nuvole di punti verranno, contestualmente, processate ed ottimizzate. Queste saranno poi elaborate al fine di ottenere gli elaborati grafici e gli ambienti scenici con cui interagire mediante l'impiego di visori 3d. Sarà possibile così ricostruire, mediante nuvola di punti, un modello geometrico spaziale di alta precisione.

Il Comune ha avviato l’iter procedurale delle varie fasi di realizzazione dell’opera pubblica, dalla progettazione alla sua esecuzione e, ad oggi, ha approvato il progetto di fattibilità tecnica economica, redatto dallo studio di architettura Costa&Maitan, che ha già avuto il parere positivo dalla Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio del Friuli Venezia Giulia e sta ora lavorando per la stesura del progetto esecutivo, con cui verrà avviata la gara di appalto per la realizzazione dei lavori. Sono attualmente in fase di completamento i due scavi di indagine archeologica, propedeutici alla stesura del progetto esecutivo, che sono stati richiesti dalla Soprintendenza.

Il foro Romano di San Giusto cambia volto: completato il restyling con i nuovi cipressi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Giusto si rifà il look: via alla riqualificazione, cantiere per quasi due milioni
TriestePrima è in caricamento