Cronaca Chiarbola - Servola - Valmaura / Via dei Soncini

Alloggi popolari a Servola: la CRTrieste "salva" l'inverno a 200 appartamenti

I lavori hanno avuto un costo di un milione e mezzo di euro, un grande aiuto alla fondazione Caccia Burlo, proprietaria degli alloggi in via Soncini destinati a persone in difficoltà economiche

Un consistente aiuto di ben un milione e mezzo di euro da parte della Fondazione CRTrieste ha permesso di realizzare un impianto di riscaldamento rinnovato nelle palazzine popolari di via Soncini a Servola, proprietà della fondazione Caccia Burlo. Le spese sono state sostenute interamente dalla Fondazine CRTrieste, che pur in un contesto di risorse limitate a causa della pandemia ha comunque voluto mantenere le attività a sostegno dei bisogni primari delle persone, tra cui, appunto, le case di coloro che si trovano in situazioni economiche difficili. Gran parte dei 200 appartamenti si trovavano infatti con impianti di riscaldamento obsoleti o del tutto mancanti, ma fortunatamente gli inquilini avranno ora una certezza in più in un inverno con picchi piuttosto rigidi. Hanno partecipato alla conferenza stampa la presidente della fondazione Caccia Burlo Lori Sampietro e la presidente della CRTrieste Tiziana Benussi.

I lavori sono stati eseguiti dalla Pavat Manutenzioni e coordinati dall’architetto Denise Gallino dell’ufficio tecnico della Fondazione CRTrieste. A questo intervento, che ha riguardato gran parte del patrimonio della Fondazione, ne seguirà un altro volto alla realizzazione di una copertura 'a cappotto' per l'isolamento termico di cinque palazzine. Anche in questo caso la CRTrieste si occuperà del coordinamento e i lavori inizieranno in primavera.

Lori Sampietro, Presidente della Fondazione Caccia Burlo, ha ringraziato la CRTrieste anche per il sostegno negli ultimi anni, che ha consentito, tra l’altro, di distribuire welfare card per un controvalore di quasi 300mila euro alle famiglie locatarie con figli minori. A margine della conferenza stampa la presidente ha anche dichiarato che il muretto del campo di calcio a sette adiacente le palazzine, un tempo considerato a rischio crollo, è stato sistemato e stabilizzato, oltre che controllato periodicamente.

“Abbiamo subito accolto, con convinzione, l’appello della Fondazione Caccia Burlo - ha dichiarato Benussi - mettendo a disposizione, pur in un contesto particolarmente difficile, le risorse necessarie per realizzare degli interventi ormai non più procrastinabili e consentendo così a numerose famiglie di trascorrere l’inverno con maggiore serenità”.

92B5B516-776A-4A13-8DE3-916F01F34975-2

A336262A-3EA1-4F79-9CE9-369DB4626F94-2

6812105B-1A72-4B18-83AE-39C8551FD665-2

F05D8088-5512-4FD2-AD3B-FFE4E1E880D8-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alloggi popolari a Servola: la CRTrieste "salva" l'inverno a 200 appartamenti

TriestePrima è in caricamento