Cronaca

Rischio Naufragio per i Lavoratori del Porto di Trieste

Arrivano da Taranto sette gruisti formatori e altrettanti triestini perdono il lavoro. Situazione rovente al Porto di Trieste : la cooperativa Sopracarichi deputata al lavoro di spuntatura e pesatura presso il Molo VII, dopo aver operato per...

Arrivano da Taranto sette gruisti formatori e altrettanti triestini perdono il lavoro.

Situazione rovente al Porto di Trieste : la cooperativa Sopracarichi deputata al lavoro di spuntatura e pesatura presso il Molo VII, dopo aver operato per oltre un anno senza contratti, viene tagliata fuori dal ciclo produttivo.

Sulla vicenda in primis, registriamo la posizione dei lavoratori che denunciano come l'Autorita' Portuale, deputata al controllo della trasparenza e delle corrette modalita' di applicazione dei regolamenti e delle piu' elementari norme di diritto del lavoro, abbia permesso che una ventina di lavoratori operassero nell'ultimo anno senza contratto.

La cooperativa Sopracarichi verra' purtroppo posta in liquidazione in questi giorni e undici lavoratori concittadini andranno a incrementare la poco invidiata lista dei disoccupati triestini.

Nel contempo il TMT (Trieste Marine Terminal) concessionario del Terminal Contenitori (MOLO VII), senza valutare la possibilita di usufruire di lavoratori triestini abilitati alla conduzione delle gru gia' in forza ad altre imprese operanti nel Terminal, ha deciso di "importare" dal Porto di Taranto sette formatori/gruisti con la possibilita' di poterli utilizzare anche nelle operazioni di sbarco e imbarco dei contenitori.

Tale operazione, a detta dei lavoratori, è altamente ingiustificata e provocatoria. Si sarebbe potuto facilmente utilizzare le maestranze specializzate, al momento operanti con altre mansioni, facendo così intervenire, nei posti lasciati vacanti, i lavoratori gia' destinati al licenziamento.

Gli operai ancora in forza, solidali con i colleghi in difficolta' , preannunciano una dura battaglia.

Dalle prossime ore verra' attuato il blocco degli straordinari e verrano esercitate tutte le forme di protesta atte a far desistere la proprieta' dal continuare a perpetrate queste scelte.

Domani, nelle prime ore del pomeriggio, e' prevista una assemblea sindacale in cui verranno formalizzate le posizioni e le forme di protesta annunciate.

Triesteprima seguira' con particolare attenzione l'evolversi della vicenda e si stringe con solidarieta' alle famiglie interessate da questa triste vicenda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rischio Naufragio per i Lavoratori del Porto di Trieste

TriestePrima è in caricamento