Cronaca

Rischio tangenti, Serracchiani: «Regione trasparente in lavori terza corsia A4»

Affermato dalla presidente della RegioneDebora Serracchiani, che è anche commissario delegato per la terza corsia dell'autostrada A4 nel tratto Venezia-Trieste, commentando notizie sull'inchiesta avviata dalla Procura di Firenze

«Un altro grave episodio di corruzione connesso alla realizzazione di grandi infrastrutture su cui auspichiamo che l'Autorità giudiziaria faccia luce presto e definitivamente».

Lo ha affermato la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani, che è anche commissario delegato per la terza corsia dell'autostrada A4 nel tratto Venezia-Trieste, commentando le notizie sull'inchiesta avviata dalla Procura di Firenze.

«Per quanto riguarda la struttura commissariale deputata alla terza corsia della A4 - ha proseguito Serracchiani - è stata nostra cura primaria garantire la trasparenza di tutti gli interventi, anche attraverso la stipula di protocolli di legalità con le Prefetture competenti territorialmente. A tale linea di rigorosa condotta mi sono attenuta io stessa».

Precisando che «non si prevedono ritardi nell'esecuzione dei lavori per la terza corsia», Serracchiani ha assicurato che «in ogni caso e Serracchianiper qualsiasi esigenza della magistratura, la disponibilità della struttura commissariale e di Autovie Venete spa rimane completa e operosa».

«Credo che questo ulteriore caso di indagini per corruzione connesse alla gestione di appalti debba farci riflettere sugli strumenti legislativi che regolano l'affidamento di grandi opere pubbliche, oltre che ovviamente - ha concluso - sui comportamenti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rischio tangenti, Serracchiani: «Regione trasparente in lavori terza corsia A4»
TriestePrima è in caricamento