rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
La riqualificazione del museo / Via Giovanni Palatucci, 6

Risiera di San Sabba: al via la maxi riqualificazione da 700mila euro

I lavori dureranno cinque mesi senza particolari chiusure, saranno usati fondi del Ministero. Dipiazza: "Sarà creato uno spazio verde funzionale alla sosta e al ristoro per i visitatori e la gente, prevedendo così un generale miglioramento dell’area”

La Risiera di San Sabba sarà riqualificata e adeguata alle norme antincendio con un maxi intervento da 700 mila euro stanziati dal Ministero dei Beni Culturali: lo ha annunciato il sindaco Roberto Dipiazza in una conferenza stampa in loco. Previsto anche uno spazio verde che sarà dedicato al ristoro di comitive e scolaresche anche in considerazione del notevole afflusso al Monumento nazionale. Il cantiere è stato avviato nel mese di dicembre e prevede una durata contrattuale di 150 giorni (senza chiusure se non minime e temporanee), come confermato dall'assessore Lodi. I lavori sono stati affidati all'impresa Di Betta Giannino s.r.l. di Nimis (UD).

Soddisfazione nelle parole del sindaco Roberto Dipiazza, che ha sottolineato “l’attenzione dell’Amministrazione comunale per il Monumento nazionale della Risiera di San Sabba che necessitava di queste opere di riqualificazione e messa in sicurezza, anche in considerazione delle migliaia di persone che la visitano in occasione di cerimonie e manifestazioni. Mi fa piacere inoltre che, proprio qui davanti, sarà creato uno spazio verde funzionale alla sosta e al ristoro per i visitatori e la gente, prevedendo così un generale miglioramento dell’area”.

“Nel 1965 -ha ricordato l’assessore Giorgio Rossi – questo sito diveniva Monumento nazionale e 10 anni dopo, su progetto dell’architetto Boico, si realizzava il Civico Museo della Risiera di San Sabba. Sono passati una cinquantina d’anni senza che si facesse un serio intervento di manutenzione straordinaria come quello che stiamo facendo adesso, che vedrà interventi legati alla sicurezza e miglioramenti, perché la Risiera, assieme alla Foiba di Basovizza, raccoglie ogni anno circa 220 mila visitatori, tra scolaresche e turisti”.

Entrando nel dettaglio dei lavori sono previste, tra le altre cose, nuove uscite di sicurezza dal cortile interno e dai principali ambienti del Museo; nuove rampe per adeguare l'accessibilità ai vari ambienti da parte dei disabili; un nuovo sistema di accessi e pavimentazione nel giardino anteriore interno al complesso; la sistemazioni a verde e l’ illuminazione esterna al fabbricato; opere di ripristino delle murature in cemento armato facciavista. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risiera di San Sabba: al via la maxi riqualificazione da 700mila euro

TriestePrima è in caricamento