Cronaca Barriera Vecchia - Città Vecchia / Piazza del Ponterosso

Ritornano le "Venderigole"; inizia a rivivere Piazza Ponterosso

"Son de mestier venderigola in piazza, son triestina, matona, sincera, mi trato tuti con bela maniera"... Ma a Ponterosso oggi è più facile sentire Mandi, Salutamu Carusi o Salludusu a Tottusu...

Hanno ispirato canzoni, battute e miti; ma non solo... Le bancarelle di Ponterosso hanno davvero rappresentato il cuore pulsante del commercio in città per decine e decine di anni. Poi sono cambiati i tempi ed anche frutta e verdura sono, pressochè, divenute merce da supermercato...

Ma poco a poco, sia per la voglia di provare prodotti genuini e locali, ma anche per la calvalcante crisi che ha allontanato tanti dalle "iper spese" a tre cifre, sono ricomparsi i banchi in Piazza Ponterosso; e con loro non potevano certo mancare le Venderigole... Certo non somigliano proprio alla protagonista della rinomata canzone popolare ma sanno offrire, con uguale bravura e "marketing" d'altri tempi, i prodotti tipici del nostro territorio.

Ma per nostro territorio non ci riferiamo più soltanto a Carso ed istria come succedeva fino trent'anni fa; e lo capiamo dalle inflessioni dialettali che i nuovi commercianti della piazza usano per convincerci ad acquistare i loro prodotti...

E se troviamo infatti anche i più "domaci" salami friulani, le pesche de Fiumisel o i prodotti del nostro altopiano, spiccano tra gli altri i coloratissimi ragazzi siciliani con il loro carico di frutta e verdura che arriva dai piedi dell'Etna piuttosto che la bancarella con i prodotti sardi DOP o ancora le piante d'aloe dai benefici "esoterici". Tutti hanno però una cosa in comune... la dialettica, il sapersi vendere ed il sorriso che contraddistingue chi deve convincerti ad acquistare un prodotto...

Il Mercato è in funzione dal martedì al sabato, con orario  7.30 – 14.00, ed è riservato come da tradizione al settore alimentare e alle merceologie orto-floro-vivaistiche. L'amministrazione comunale inoltre, con la determina n. 6/2013, nell'estate dell'anno scorso, ha voluto creare un vero e proprio bando per organizzare al meglio gli spazi disponibili ed assegnare delle concessioni annuali all'interno della piazza; purtroppo alcuni operatori ci segnalano che ancora oggi si è in attesa di tale rilascio, che permetterebbe agli operatori di poter programmare al meglio la propria attività

Ma intanto tra un assaggio e l'altro, tra un pezzo di malga piuttosto che una salsiccia affumicata, tra un dolcissimo melone ed una succulenta fragola, immersi nelle voci e nel richiamo delle nuove "Venderigole", Ponterosso finalmente ricomincia a vivere...
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritornano le "Venderigole"; inizia a rivivere Piazza Ponterosso

TriestePrima è in caricamento