rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
L’ultimo saluto

Il dolore degli amici e della famiglia, in centinaia per l'ultimo saluto a Robert

Si è svolto questa mattina il funerale del giovane di 17 anni Robert Trajkovic, assassinato nel sottoscala di un edificio di via Rittmayer. Il fratello: "Il mio primo figlio porterà il tuo nome. Riposa in pace amico mio". Presente anche padre Raskovic per la comunità serba

L'affetto di oltre un centinaio di persone unite per l'ultimo saluto a Robert. Il funerale del diciassettenne strangolato nel sottoscala di uno stabile di via Rittmayer è andato in scena nella mattinata di oggi 26 gennaio. La camera ardente è stata aperta in via Costalunga alle 8:30, mentre alle 11 la famiglia e gli amici si sono dati appuntamento presso la chiesa della Beata Vergine Addolorata, nel rione di Valmaura dove il giovane viveva ed era cresciuto. Presenti alla messa officiata da padre Alessandro i genitori, i fratelli e tutta la famiglia. Alla funzione ha partecipato anche padre Rasko in rappresentanza della comunità serba di Trieste. Tanti i ragazzi dell'Enaip (la scuola che Robert frequentava) e del ricreatorio Pitteri. 

"Mi manca abbracciarti, mi manca ridere e scherzare con te - così il fratello di Robert - il rapporto che avevamo era unico, nonostante gli anni di differenza tu per me eri come un gemello. Abbiamo pianto e gioito assieme. E' come se una parte di me se ne fosse andata via per sempre. Ti prometto che il mio primo figlio porterà il tuo nome. Riposa in pace amico mio". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il dolore degli amici e della famiglia, in centinaia per l'ultimo saluto a Robert

TriestePrima è in caricamento