Cronaca

Tar Fvg, Dipiazza: «In Regione niente corruzione negli appalti pubblici»

Il sindaco Roberto Dipiazza critico sulle troppo numerose e interpretabili leggi italiane

Roberto Dipiazza

«Tutte le troppo numerose e ridondanti leggi italiane, tutte le interpretazioni incerte fanno sì che i nostri uffici amministrativi siano poi restii a firmare i provvedimenti. Le leggi devono essere chiare e certe: non è possibile che ci siano continue interpretazioni. Solo con la chiarezza si rilancia il Paese: altrimenti, per i continui ricorsi che si determinano, si blocca tutto». Lo ha affermato il Sindaco di Trieste Roberto Dipiazza a margine dell'odierna cerimonia di inaugurazione dell'Anno giudiziario del Tar del Friuli Venezia Giulia.

«Mi aspetto - ha aggiunto inoltre Dipiazza - che in futuro la rivoluzione telematica permetta di ottenere risultati migliori. Ma intanto è molto importante e significativo che il presidente Zuballi abbia sottolineato come in questa Regione non ci siano pratiche corruttive negli appalti pubblici».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tar Fvg, Dipiazza: «In Regione niente corruzione negli appalti pubblici»

TriestePrima è in caricamento