Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Roiano, a maggio 2017 il rione a nuovo: investimento di circa 8 milioni di euro

Verrà realizzata la nuova piazza, un asilo nido (lato via Villan de Bachino) per 60 bambini dai 3 ai 36 mesi, con superficie coperta di circa 900 metri quadrati e un giardino attrezzato di 600 mq e uno spazio di 1500 mq con aree gioco per diverse fasce d'età

È stato presentato ufficialmente stamane in Municipio dall'assessore ai Lavori Pubblici Andrea Dapretto il progetto della “nuova piazza di Roiano”, che sarà realizzato nell'ambito del programma di riqualificazione urbana  e sviluppo sostenibile del territorio (PRUSST) e interesserà l'area della caserma di Polizia Stradale Emanuele Filiberto. Un progetto finanziato da Regione FVG, Ministero dei Lavori Pubblici (all'interno del PRUSST), e Comune di Trieste, per un totale di 7.761.338,25 euro.

Presenti all'incontro, anche alcuni membri dello staff che ha lavorato al progetto: il direttore di Area architetto Marina Cassin con Alfonso Tomè (Verde Pubblico), Pietro Craighero, l'architetto Laura Visintin, nonché il consigliere comunale Anna Mozzi e il presidente della III Circoscrizione Piero Ambroset.

L'intervento previsto nel cuore di Roiano – che è stato illustrato ieri in sede di Circoscrizione e parte di un percorso pienamente condiviso e partecipato con i residenti – si svilupperà su un'area di 8000 metri quadrati – ha spiegato l'assessore Dapretto - in cui si trova la caserma che, in base ad un accordo, entrerà in possesso del  Comune nell'estate del 2015, in modo da consentire nel frattempo il trasloco nella caserma di San Sabba. In linea di massima, i primi lavori di questo progetto - che ha lo scopo di innalzare il benessere sociale e l'utilizzo di spazi e servizi di un rione densamente popolato, carente di luoghi pubblici di aggregazione sociale, di verde e di parcheggi - dovrebbero partire nel 2016 per concludersi entro maggio del 2017.

E riguarderanno interventi di complessivo miglioramento della qualità della vita  a partire dalla realizzazione di un asilo nido (lato via Villan de Bachino) per 60 bambini dai 3 ai 36 mesi, con superficie coperta di circa 900 metri quadrati e un giardino attrezzato di 600 mq, struttura che sarà dotata di un impianto di climatizzazione a pompa di calore (25 kw) e un impianto fotovoltaico (31 kw), fino agli spazi di aggregazione sociale per l'intero quartiere: sarà realizzata una piazza di 800 metri quadrati da utilizzare per manifestazioni ed eventualmente ampliato il mercato temporaneo di piazza Tra i Rivi, accanto a uno spazio di 1500 mq con aree gioco per diverse fasce d'età; all'interno di questi spazi potranno trovar posti anche un campo di bocce, vari giochi per bambini, uno spazio skateboard, dei tavoli da ping pong ecc.

Previsti anche percorsi pedonali e ciclabili  e la creazione di un vero e proprio 'bosco urbano' di 1300 mq lastricato e alberato, con relativi arredi e sedute. Nello specifico gli alberi saranno scelti tra vari generi, dall'acero al frassino, al nocciolo, al gelso, al carpino, ciliegio e magnolia. Per ottimizzare gli stalli di parcheggio in superficie, sarà costruito un parcheggio seminterrato da 70 posti. “Negli ultimi dieci anni - ha precisato Dapretto - sono state realizzate strutture destinate a parcheggio in via Moreri 134 (26), in via Solitro ½ e via Udine 77 (67), e nelle vie Gelsomini e Giusti (127), per un totale di 220 posti auto, a cui vanno aggiunte le previsioni del Piano Urbano Parcheggi per Largo Roiano. Inoltre – ha aggiunto - sempre nell'ottica di apportare cambiamenti migliorativi alle condizioni di vita ambientale per i cittadini residenti, il progetto prevede l'ampliamento e la sistemazione dei marciapiedi attorno all'area  e una nuova illuminazione pubblica all'interno e all'esterno dell'area con lampade al Led a basso consumo energetico.

“Vogliamo prestare particolare attenzione all'asilo nido con abbellimenti necessari per un luogo destinato alla primissima infanzia e tener conto al meglio di come potrebbe essere 'immaginato dai bambini' – ha detto l'assessore – soprattutto 'visto dalla strada', per cui gli stessi muri di recinzione esterni all'edificio potrebbero essere interpretati in vari modi 'artistici', anche dai writers. A tale proposito, a corredo del progetto, abbiamo pensato di definire alcune ulteriori migliorie assieme agli abitanti, sia per quanto riguarda l'asilo nido che per l'attrezzatura dell'area giochi e per l'alberatura da scegliere”. Perciò a partire da domani, sarà disponibile un questionario che può essere scaricato dalla rete civica (www.retecivica.trieste.it, tra le 'news' e in lavori pubblici). E successivamente compilato e inviato all'Ufficio relazioni con il Pubblico (URP): urp@comune.trieste.it

I questionari potranno essere consegnati entro e non oltre il 17 marzo.

2015_04264stampa-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roiano, a maggio 2017 il rione a nuovo: investimento di circa 8 milioni di euro
TriestePrima è in caricamento