A centinaia lungo i sentieri in Carso, il traffico di migranti ripreso dalle fototrappole

Il Nucleo di polizia giudiziaria della locale di Trieste ha smantellato un vero e proprio traffico di esseri umani che dalla Slovenia veniva fatto entrare in Italia attraverso la ciclopedonale che collega Orlek a Trebiciano. Ecco cosa hanno ripreso le telecamere

TRIESTE - L'operazione Abisso, dal nome della cavità carsica di Trebiciano dove i migranti si radunavano prima di giungere in città, è nata in maniera casuale dopo la soffiata di un presunto traffico di stupefacenti tra la Slovenia e l'Italia, lungo la ciclopedonale che collega Orlek al territorio italiano. Sei passeur sono di nazionalità ucraina, uno russo e uno afghano. Continua a leggere la notizia a questo link. 

Video popolari

TriestePrima è in caricamento