menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trasportavano illegalmente due minori, arrestata coppia di passeur

L'episodio è riferito alla scorsa notte. Una Volante del Commissariato di Duino ha intercettato un'autovettura a bordo della quale viaggiavano due giovani di origine egiziana. La coppia a bordo della macchina è stata arrestata e rilasciata

Ieri sera la Polizia di Stato di Trieste ha arrestato per favoreggiamento all’immigrazione clandestina una coppia residente a Desenzano del Garda in provincia di Brescia. I due sarebbero entrati in territorio italiano attraverso l'ex valico confinario di Pese e sul sedile posteriore dell'autovettura sulla quale viaggiavano, gli agenti della Volante del Commissariato di Duino Aurisina avrebbero trovato due maschi minorenni di origine egiziana. 

Due anni di indagini, in manette 35enne

I due fermati, che sono stati liberati come disposto dal PM di turno, vivono sulle sponde del lago di Garda ma sono originari della Slovacchia e della provincia di Trento. Il primo (P.C. le iniziali) è nato nel 1977 nel paese dell'Europa orientale mentre la seconda è cittadina italiana nata nel capoluogo trentino nel 1986.  Dopo gli accertamenti e le formalità di rito, i minori sono stati affidati a una struttura specifica d’accoglienza. 

Gli ultimi casi in provincia di Trieste

Non è il primo caso di arresti con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Nelle ultime settimane, complice anche l'intensificazione della rotta balcanica - che ha destato l'interesse anche del ministro degli Interni, Matteo Salvini il quale ha paventato l'ipotesi di barriere fisiche sul confine tra Italia e Slovenia - sono diversi gli episodi che hanno contraddistinto l'operatività delle forze di polizia, portando all'arresto di numerose persone. 

Cinque irregolari in macchina, l'arresto a Muggia

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento