menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubavano slot machine e macchinette cambia soldi: arrestati dalla Polizia

I due malviventi sono stati arrestati per tentato furto aggravato in concorso in alcuni bar situati in via Baiamonti, via Revoltella e via Ghirlandaio

Si tratta di G. Erald, nato in Albania, classe 1983, e di D. Dritan, nato in Albania, classe 1982, entrambi senza fissa dimora e con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio.

Nell’ambito di attività investigative coordinate dalla Procura della Repubblica di Trieste, nel corso della notte del 5 luglio u.s. i due sono stati sottoposti a fermo, poichè indagati dei delitti di: tentato furto aggravato in concorso in un bar sito in via Baiamonti; fatti commessi a Trieste nella notte del 5 luglio 2017; furto continuato aggravato in concorso commesso tra le ore 02.00 e le 03.00 del 26.06.2017 ai danni di un bar  in via Revoltella; nonché tra le ore 02.00 e le 03.00 del 29.06.2017 ai danni di un bar in via Ghirlandaio; ricettazione in concorso di una Fiat 500 gialla rubata in questo centro commesso tra le ore 01.00 e le 02.50 del 26 giugno 2017. Nella notte del 26 giugno scorso veniva rubata a Trieste la citata Fiat 500 di colore giallo; nel corso della stessa nottata veniva perpetrato un furto presso un bar, sito a poca distanza dal luogo in cui era stata asportata la vettura, da parte di due soggetti che hanno utilizzato il mezzo, sul quale hanno caricato due “slot machine” ed un apparecchio cambia soldi.

Verso le ore 02.40 del 29 giugno scorso, i due malviventi hanno tentato di portare via delle “slot machine” dall’interno di altro bar, non riuscendo nel loro intento perché era stato richiesto l’intervento della polizia; sono saliti sulla Fiat 500 gialla. In data 30 giugno u.s., nel corso di predisposti servizi investigativi,il personale della Squadra Mobile ha individuato l’auto in questione parcheggiata nelle vicinanze in un’area defilata rispetto alla viabilità principale e, d’intesa con la competente A.G., si è dato inizio al monitoraggio del mezzo per verificare a chi fosse in uso, nonché gli spostamenti.

Alle ore 3.00 circa del 5 luglio u.s., l’auto è stata usata in città e, con l’ausilio della Volante di zona, è stata rintracciata. Alla vista dei poliziotti, gli indagati travisati si davano alla fuga; gli stessi, però, sono stati immediatamente raggiunti all’interno di un giardino pubblico dove avevano tentato di nascondersi. Sottoposti a controllo, sono stati trovati in possesso di arnesi atti allo scasso e di una torcia. Proprio nelle vicinanze del luogo in cui sono stati fermati, ossia nella via Baiamonti, vi è presente un altro bar, probabilmente obiettivo del furto che ì stavano per fare.

Sulla scorta delle risultanze acquisite,  i due albanesi sono stati arrestati. I due, dopo le incombenze di rito, sono stati ristretti presso la locale Casa circondariale, a disposizione della competente A.G..

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Cucina di mare: la ricetta delle canocie in busara

Cura della persona

Scrub fai da te: la ricetta super naturale per labbra perfette

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento