rotate-mobile
In via dell'Istria

Zeta e scritte pro Russia in via dell'Istria, indaga la Digos

Gli slogan famosi per manifestare il supporto all'esercito di invasione sono apparsi di recente all'angolo tra via dell'Istria e via Orsera. Uffici della questura al lavoro

TRIESTE - Quattro lettere Z e tre scritte inneggianti alla Russia sono apparse su un muro di cinta all'angolo tra via dell'Istria e via Orsera. Sui fatti indaga la Digos della questura di Trieste, che nel frattempo segue da vicino anche il caso di alcuni slogan scritti in cirillico ed apparsi di recente in un comprensorio dell'Ater. Nel dettaglio le scritte nel rione di Santa Maria Maddalena, ironia della sorte (ma neanche tanto), sono apparse anche su una centralina del gas. Le scritte non erano note agli uffici e con ogni probabilità sono state realizzate nelle ultime ore. 

La Zeta

Secondo una ricostruzione pubblicata da Il post e che cita Kamil Galeev, analista del centro studi Wilson Center, la “Z” sarebbe nata come "parte di un’azione ideata, promossa e coordinata dal governo russo, nata magari dall’idea di un funzionario di alto livello, possibilmente tra i più colti, della cerchia ristretta dello stesso Putin: è ragionevole - continua Il Post - pensare che possa essere Sergej Kirienko, vice capo di gabinetto del governo russo, oltre che ex primo ministro e oggetto di sanzioni occidentali sia dopo l’avvelenamento del principale oppositore di Putin Alexei Navalny che dopo l’invasione dell’Ucraina". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zeta e scritte pro Russia in via dell'Istria, indaga la Digos

TriestePrima è in caricamento