rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
in porto

Lo yacht russo non è più in rada, due giorni di lavori in porto

S/Y "A" è ormeggiato presso il Trieste Marine Terminal da questa mattina e ci rimarrà fino a sabato 11 marzo. Interdetta la navigazione nel punto di ormeggio

TRIESTE - Rimarrà due giorni all'interno del Trieste Marine Terminal per l'imbarco di una vela e di materiale tecnico-nautico. Il super yacht S/Y "A", da un anno sotto sequestro nell'ambito delle sanzioni italiane alla Russia, non è più all'orizzonte nel golfo di Trieste, ma è stato ormeggiato nel porto giuliano. Le informazioni sulle operazioni, diffuse dalla Capitaneria di porto, dicono che lo yacht a vela più grande del mondo tornerà in rada l'11 marzo prossimo. La Guardia Costiera ha quindi disposto l'interdizione della navigazione nella zona dell'ormeggio 57  "a qualsivoglia mezzo nautico nonché l’effettuazione di qualsiasi attività di superficie o subacquea nel tratto di mare ricompreso tra la testata e la radice dell’ormeggio in parola, meglio rappresentato nello stralcio planimetrico in calce al presente provvedimento". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo yacht russo non è più in rada, due giorni di lavori in porto

TriestePrima è in caricamento