S1Corsa della Bora: nel 2021 torna la prova di corsa sui 42 km

"Dietro alla scelta di riportare la maratona sul nostro territorio ci sono principalmente due motivazioni: una che risponde ai desideri del mercato delle corse e una più territoriale, che vuole valorizzare la conformazione del territorio nostrano".

L'Asd SentieroUno infatti, dopo la trionfale edizione della S1Corsa della Bora di due settimane fa in cui oltre 2100 atleti si sono sfidati su ben 5 gare di trailrunning, sta già lavorando per l'appuntamento del 2021 che si preannuncia scoppiettante. Il sodalizio guidato da Tommaso de Mottoni rivoluzionerà il programma proponendo 3 conferme e 2 novità. Domenica 3 gennaio, giornata scelta per lo svolgimento di tutte e 5 le fatiche dei partecipanti, oltre alle prove sui 16, 21 e 57 km, si terranno appunto un Urban Eco Marathon e una 80k. «La scelta di questa proposta- spiega de Mottoni- è stata ideata dopo uno scambio di opinioni con i direttori tecnici della nazionale di trailrunning, presenti assieme ad alcuni tra i migliori ultrarunner nazionali sui sentieri del Carso triestino nel primo weekend di gennaio del 2020 in occasione del raduno inerente all'iniziativa “k80 (off) Road to 2021". La prova sugli 80 km sarà allestita in vista della rassegna iridata del prossimo anno mentre i 42,195 km, disegnati su sentieri e non su asfalto, stanno riscuotendo sempre più successo tra gli appassionati di corsa di tutta la penisola».

Dunque, dietro alla scelta di riportare la maratona sul nostro territorio ci sono principalmente due motivazioni: una che risponde ai desideri del mercato delle corse e una più territoriale, che vuole valorizzare la conformazione del territorio nostrano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«A Trieste è difficile creare una maratona omologata su strada, dunque noi proveremo a proporre un'alternativa. Il percorso, e da qui la denominazione “Urban Eco Trail”, unirà la città e la natura circostante. Il tracciato partirà dal cuore della città, a questo proposito stiamo valutando una serie di opzioni, per poi attraversare il popolare rione di San Giacomo, e poi proseguire sulla ciclabile, zona molto frequentata da ciclisti e runner ma quasi mai utilizzata in un contesto agonistico, fino a Draga Sant'Elia. Da qui il percorso si svilupperà fino al traguardo di Visogliano, parallelamente alle gare di 21 e 57 km, ma utilizzando i sentieri più facili e corribili», conclude de Mottoni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta esplosione in zona Campanelle, gravissimi due giovani

  • Terrore a Barcola: spari in pineta, è caccia all'uomo

  • Sparatoria con inseguimento a Barcola, arrestato a Grignano

  • Sparatoria ed inseguimento a Barcola, sullo sfondo una storia di droga

  • Spari a Barcola: è un avvocato l'arrestato per spaccio di droga

  • Auto precipita nella scarpata in zona Muggia (FOTO)

Torna su
TriestePrima è in caricamento